Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

La rete, l'etica e l'innovazione. I progetti digitali di 300 studenti brindisini

Si svolgerà giovedì 19 febbraio alle ore 11 presso l'auditorium della Biblioteca Provinciale (viale Commenda, 1), la conferenza-stampa di presentazione dell'evento conclusivo del progetto Pon F3 "Rete Legalità Etica della Scienza"

Si svolgerà giovedì 19 febbraio alle ore 11 presso l’auditorium della Biblioteca Provinciale (viale Commenda, 1), la conferenza-stampa di presentazione dell’evento conclusivo del progetto Pon F3 “Rete Legalità Etica della Scienza" (F-3-FSE02_POR_PUGLIA-2013-49) che ha coinvolto ben quattro istituti comprensivi di Brindisi. Il progetto intitolato “Know us ! R.L.S. the Network” ha coinvolto 41 tutor, 39 docenti esperti oltre 300 studenti provenienti dall’Istituto comprensivo “Bozzano”, dall’Istituto comprensivo “Cappuccini”, dall’Istituto comprensivo “Centro” e dal Liceo Scientifico “Fermi-Monticelli”.

L’evento conclusivo, che presenterà i progetti sviluppati dalla rete negli ultimi due anni, prevede l’esposizione dei lavori realizzati dai ragazzi, accompagnati da una mostra fotografica e da videoclip, si svolgerà presso l’auditorium della Biblioteca provinciale nelle mattine di venerdì 20, lunedì 23 e martedì 24 febbraio pv (dalle 8,00 alle 13,00). Il percorso comune alle scuole della rete ha sviluppato tematiche riguardanti Energia ed Ambiente, Biotecnologia e Genetica ed Etica della Scienza.

PON_locandina(3)-2L’elemento innovativo per eccellenza è costituito dal fatto che la scuola si apre al territorio, integrando per la prima volta in modo strutturato, l’apprendimento formale con quelli informale e non formale. L’innovazione metodologica della rete si affianca all’innovazione tecnologica, che diventa un efficace strumento motivazionale per gli studenti nativi digitali. Il percorso comune a tutte le scuole ha previsto uno stage in azienda che ha permesso la realizzazione di app ed applicazioni innovative.

“Abbiamo avuto questa idea in fase progettuale perché volevamo che i ragazzi fossero messi in condizione di andare avanti in un’ottica innovativa e per alcuni tratti imprenditoriale” afferma Anna Maria Quarta, dirigente del Fermi Monticelli, capofila del progetto, curato insieme agli altri tre dirigenti d’istituto Angela Citiolo (I.C. Centro), Girolamo D’Errico (I.C. Bozzano) e Rosetta Carlino (I.C. Cappuccini). “Siamo convinti che per sviluppare competenze e capacità di costruire idee innovative si debba iniziare a lavorare sin dalla scuola dell’infanzia. La mission del Pon è stata quella di costruire lavoro per sé e per gli altri, puntando sulla forza della rete, dove, oltre alla scuola, attori importanti sono agenzie state che insistono sul territorio, come il Centro Servizi al Volontariato Poiesis e l’Associazione di docenti Proteo, Fare, Sapere”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rete, l'etica e l'innovazione. I progetti digitali di 300 studenti brindisini

BrindisiReport è in caricamento