rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

La "San Francesco" resterà aperta

BRINDISI - Nei mesi scorsi ai genitori dei bambini della scuola dell’infanzia S. Francesco era stata annunciata la notizia “la scuola chiude definitivamente a giugno. Potete iscriverli presso una delle due scuole dell’infanzia statali del centro”. I genitori non accettano tale decisione del Comune e decidono di manifestare per difendere i diritti dei loro bambini.

BRINDISI - Nei mesi scorsi ai genitori dei bambini della scuola dell'infanzia S. Francesco era stata annunciata la notizia "la scuola chiude definitivamente a giugno. Potete iscriverli presso una delle due scuole dell'infanzia statali del centro". I genitori non accettano tale decisione del Comune e decidono di manifestare per difendere i diritti dei loro bambini.

E riescono ad ottenere, come riferisce Paola Napoletano, una mamma che aveva iscritto il proprio figlio alla San Francesco, la possibilità di far finire il ciclo scolastico ai loro bambini presso la scuola comunale Giovanni XXIII con la stessa maestra e gli stessi compagni se si fosse raggiunto almeno il numero minimo di 15 bambini altrimenti presso la stessa scuola aggiungendosi ad una classe già esistente quindi con una nuova maestra e con nuovi compagni.

Le classi da ricomporre erano due di bambini di quattro anni e una di bambini di tre anni. Nonostante l'impegno di parecchi a voler rientrare nei requisiti imposti per garantire ai propri figli la continuità scolastica solo una delle tre classi è riuscita a raggiungere il numero minimo necessario. Purtroppo non tutti i genitori hanno potuto iscrivere i bambini alla Giovanni XXIII a causa soprattutto della posizione logistica della scuola comunque lontana dal centro. E così un buon numero di genitori ha optato a malincuore per le scuole dell'infanzia Perasso e San Lorenzo.

"Non abbiamo potuto far altro che accettare il fatto che i nostri bambini a settembre dovevano ricominciare in una nuova scuola con maestre e compagni nuovi", continua Paola Napoletano. Ma "una nuova speranza" riferisce Paola Napoletano "si è accesa dopo le elezioni. "Ho deciso di chiedere un incontro con il neo sindaco Consales perché non mi andava proprio giù come era andata a finire. Dopo aver ascoltato le mie motivazioni il sindaco ha promesso che si sarebbe impegnato affinché venissero rispettati i diritti dei bambini".

Promessa che è stata mantenuta e ufficializzata ai genitori con un incontro il 19 giugno scorso. La storica sede della scuola dell'infanzia S. Francesco rimarrà aperta fino a quando i bambini iscritti avranno concluso il loro ciclo didattico con la loro maestra e con i loro compagni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "San Francesco" resterà aperta

BrindisiReport è in caricamento