Multiservizi, la sindaca sceglie Camassa. Per la Farmacia, Bataccia

Chiusa l'audizione pubblica, Angela Carluccio ha nominato i nuovi amministratori delle società partecipate. L'opposizione: "Talent show inutile, quei nomi circolavano da giorni, spartizione di poltrone secondo la vecchia politica"

L'audizione di Vito Camassa nella foto di Salvatore Barbarossa

BRINDISI – La sindaca ha fatto la sua scelta per due società partecipate: alla guida della Multiservizi ha chiamato Vito Camassa, che già nel 2001 era stato amministratore unico della srl, mentre il timone della Servizi farmaceutici è stato affidato a Teresa Bataccia, psicologa e pedagogista (foto in basso).

Teresa Bataccia-2

I decreti di nomina saranno firmati nel pomeriggio da Angela Carluccio, dopo il passaggio nella conferenza dei capigruppo annunciata nella giornata di ieri per comunicare i due nominativi, in ossequio alla trasparenza che però è stata censurata da alcuni consiglieri di opposizioni. Secondo gli esponenti di minoranza non sono stati resi noti i curricula degli iniziali partecipanti, né di quelli poi ammessi all’audizione pubblica che si è svolta nella mattinata di oggi nel salone di rappresentanza Mario Marino Guadalupi di Palazzo di città. Né tanto meno i criteri seguiti per la selezione.

“E’ stato un inutile talent show”, ripetono i contestatori. “Sulla base di quale tipo di valutazione sono stati scelti?”, chiede Nando Marino. “Vorremmo conoscere il metodo seguito dalla commissione, anche perché si tratta di nomi di cui si parlava già da giorni. Nulla di personale ovviamente ma la domanda è la seguente: pura coincidenza? A mio avviso resta una spartizione di poltrone secondo vecchie logiche politiche, una pantomima”.

IL VIDEO DELL'AUDIZIONE

Vero è che il colloquio pubblico, al quale cioè potevano partecipare in veste di ascoltatori non solo gli stessi consiglieri comunali, ma tutti i brindisini, si è svolto davanti alla sindaca e ai commissari che ha nominato nei giorni scorsi, vale a dire il segretario generale Giuseppe Salvatore Alemanno e Nicola Zizzi. Tra il pubblico presente, c'era anche l'ex vice sindaco Francesco Silvestre.

In veste di commissari, hanno proceduto con due scremature con l’obiettivo di fornire alla prima cittadina una rosa di nominativi tra cui scegliere. Perché la decisione ultima spetta(va) solo alla sindaca come evidenziato nell’avviso pubblico del 30 dicembre scorso. Dalla commissione, dopo il colloquio orale, sono stati trasmessi ad Angela Carluccio i nomi dei seguenti candidati: per la Multiservizi, Vincenzo Boccuni, maresciallo dei carabinieri in pensione, già candidato sindaco alle primarie dei moderati poi vinte da Carluccio; Antonio Diaferia e Vito Camassa, nel cui curriculm è stato sottolineato il precedente ruolo ricoperto nella Multiservizi come amministratore unico, nel 2001, sia pure per un breve di lasso di tempo, che come vice presidente del Consorzio di gestione di Torre Guaceto. Camassa che tra l’altro ha un trascorso politico nel Pd, è stato scelto per guidare la più grande partecipata del Comune di Brindisi. Fino a quando? Presumibilmente sino alla fusione per incorporazione con l’altra partecipata, la Energeko, per lo meno secondo indiscrezioni. Il nome di Camassa era stata proposto come assessore alle Attività produttive dal consigliere Umberto Ribezzi subito dopo la vittoria al ballottaggio della sindaca. La mancata consegna di quel nominativo dal capogruppo dei Democratici, Luciano Loiacono, determinò la rottura di Ribezzi, poi passato nei Coerenti di Pasquale Luperti, gruppo del quale non fa più parte fermo restando l'appartenenza alla maggioranza dei moderati.

Quanto alla farmacia, ad aver superato la selezione per l’accesso alla “finale” sono stati: Aurelio Mussardo, commercialista, Gianluca Budano dirigente del settore Servizi sociali del comune di Francavilla Fontana e dell’Ambito territoriale e Teresa Bataccia, psicologa e psicoterapeuta, poi scelta dalla sidnaca. Non si è presentato all’audizione Flavio Maria Roseto, amministratore unico della Sanitaservice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Coronavirus: primo caso positivo al test in Puglia

  • Flacone di amuchina a prezzo quintuplicato: nei guai un commerciante

  • Paziente Torricella, positivi due "contatti stretti". Screening sui passeggeri

Torna su
BrindisiReport è in caricamento