menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pamela Spinelli

Pamela Spinelli

La solidarietà dei colleghi di "Newspam" alla nostra giornalista

Un attacco alla libertà d’informazione. E’ il solo modo di definire quanto accaduto alla collega di Brindisi Report Stefania De Cristofaro, alla quale – per ben due volte nel giro di una settimana – sono stati danneggiati gli pneumatici della sua automobile

BRINDISI - Ha preso subito posizione sulla vicenda dei daneggiamenti alla nostra giornalista Stefania De Cristofaro anche la collega Pamela Spinelli, che su sul suo giornale di notizie online "Newspam" ha scritto il seguente commento. 

Un attacco alla libertà d’informazione. E’ il solo modo di definire quanto accaduto alla collega di Brindisi Report Stefania De Cristofaro, alla quale – per ben due volte nel giro di una settimana – sono stati danneggiati gli pneumatici della sua automobile. Un gesto chiaramente intimidatorio che rappresenta un evidente tentativo di limitare e di condizionare l’attività di una professionista che si occupa prevalentemente di cronaca giudiziaria ma, soprattutto, delle vicende amministrative della città di Brindisi.

Alla collega De Cristofaro (ed alla sua testata) la piena solidarietà da parte della redazione di Newspam, nella speranza (nel caso di Stefania e di Brindisi Report è una certezza) che queste ‘violenze’ ed intimidazioni non possano in alcun modo raggiungere il loro scopo e che, al contrario, possano ottenere l’effetto contrario in chi, quotidianamente, con sacrificio e dedizione, si limita a fare, bene e correttamente, il proprio lavoro.

Nell’auspicio che le forze dell’ordine e la magistratura – che sappiamo essere già al lavoro – possano quanto prima individuare il responsabile o i responsabili di questo vile gesto, la sottoscritta ed i collaboratori di Newspam rimarcano con forza che nessuno di noi è disponibile a retrocedere di un passo rispetto a quello che è un punto cardine del nostro codice deontologico: raccontare la verità dei fatti.

Verità che, il più delle volte, può essere scomoda. Ma è proprio per questo che non bisogna mollare. Le nostre testimonianze a favore della verità, della libertà e della democrazia sono preziose e servono a Brindisi ed ai brindisini onesti per trovare le giuste motivazioni e per continuare la difficile ma esaltante battaglia contro ogni tipo di prevaricazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento