menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche a Brindisi la solidarietà si tinge di rosso: manifestazione contro le morti in mare

Le associazioni brindisine Libera, Anpi, Arci, Legambiente e Cgil, aderiscono all’iniziativa nazionale che si svolgerà sabato 7 luglio “Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità”

BRINDISI – Le associazioni brindisine Libera, Anpi, Arci, Legambiente e Cgil, aderiscono all’iniziativa nazionale che si svolgerà sabato 7 luglio “Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità” . A Brindisi l’appuntamento è alle 18.30 in piazza della Vittoria.

“Rosso è il colore che ci invita a sostare. Ma c’è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d’impegnarci e darci da fare. È quello dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo. Di rosso era vestito il piccolo Aylan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio, quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori”. Si legge in una nota congiunta inviata alle redazioni giornalistiche che invita tutta la cittadinanza a partecipare.

“Anche noi il 7 luglio indosseremo una maglietta rossa per  fermare l’ emorragia di umanità!” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento