menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel giro delle auto riciclate: scoperto un altro garage clandestino

Scoperto nel quartiere Sant'Elia di Brindisi da agenti della Squadra mobile un altro garage utilizzato per il riciclaggio delle auto rubate. Un soggetto di 47 anni con precedenti per reati contro il patrimonio, B.A., è stato denunciato a piede libero

BRINDISI – Scoperto nel quartiere Sant’Elia di Brindisi da agenti della Squadra mobile un altro garage utilizzato per il riciclaggio delle auto rubate. Un soggetto di 47 anni con precedenti per reati contro il patrimonio, B.A., è stato denunciato a piede libero per i reati di furto e riciclaggio di veicoli. L’uomo aveva la chiave e la disponibilità del box.

Il garage sequestrato 2-2

All’interno del garage, individuato nel corso delle indagini della stessa Squadra mobile in svolgimento da qualche mese sul fenomeno dei furti d’auto, la polizia ha trovato una Citroen C3 risultata rubata a Porto Cesareo appena il 31 marzo scorso. I numeri di telaio non erano ancora stati modificati, per cui gli investigatori hanno potuto subito identificare il veicolo.

La vettura montava una targa regolare di un altro modello analogo, ed era già in fase di smontaggio: mancavano infatti motore e parte della carrozzeria. Sempre nel corso della perquisizione, il personale della sezione antirapina della Squadra mobile ha trovato due centraline elettroniche appartenenti sempre alla Citroen.

Il motore dell'auto rubata-2 Il garage sequestrato-2

Ma il box in cui la polizia era entrata utilizzando le chiavi in possesso della persona poi denunciata, riservava altre scoperte interessanti. C’era, ad esempio, un campionario di nottolini di accensione con relative chiavi, di una ampia gamma di modelli di auto. Tutto il materiale rinvenuto e i box sono stati sottoposti a sequestro per preservare le prove del reato.

Sempre la Mobile, indagando sul giro del riciclaggio delle auto rubate, aveva individuato due officine clandestine sempre al Sant’Elia il 2 e il 15 gennaio scorsi, e un altro nascondiglio di veicoli rubati – nel corso delle indagini su una rapina, assieme alla Sezione volanti – il 15 marzo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento