menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano infissi in una villa, ma poi incontrano i carabinieri

Arrestati stamani da una pattuglia dell'Arma a Lendinuso, dopo un breve inseguimento, due ladri. In auto tutto il bottino

LENDINUSO (Torchiarolo) - Ladri in giro anche con neve e ghiaccio, ma anche i carabinieri. Ed è così che questa mattina presto due soggetti con un ricco carico di infissi appena rubati presso una abitazione estiva incustodita, hanno incrociato nella marina di Lendinuso una pattuglia di carabinieri della stazione di Torchiarolo. La storia è finita con l'arresto in flagranza di reato dei ladri.

Non è stata una cosa semplice, perchè i due hanno fatto il possibile per svignarsela con la refurtiva, innescando un inseguimento per le strade di Lendinuso, ma in ultimo la mossa che avrebbe dovuto rappresentare la salvezza si è rivelata al contrario una trappola. La vecchia Fiat Punto dei ladri a un certo punto ha imboccato una stradina che termina con una strettoria sufficiente appena per il transito di un'auto di piccole dimensioni. Lì bisognava seminare la pattuglia.

Ma la manovra non è stata perfetta e la Punto è rimasta tanto danneggiata da dover essere abbandonata. I ladri sono stati raggiunti e bloccati dai militari, e condotti in caserma. L'auto e la refurtiva sono stati presi a bordo da un carro attrezzi e trasferiti al deposito Tarantini, in attesa dell'individuazione della casa depredata e del suo proprietario, per la restituzione dei beni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento