Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Latiano

Ladri d'auto catturati nel parcheggio dell'ipermercato da militari in borghese

Ladri d'auto latianesi in trasferta al parcheggio del centro commerciale La Mongolfiera di Surbo, finiscono la serata nel carcere di Lecce, catturati dalle radiomobili dei carabinieri del capoluogo salentino. I due avevano puntato una Lancia Delta nuova

LECCE - Ladri d'auto latianesi in trasferta al parcheggio del centro commerciale La Mongolfiera di Surbo, finiscono la serata nel carcere di Lecce, catturati dalle radiomobili dei carabinieri del capoluogo salentino. I due avevano puntato una Lancia Delta nuova, ma ovviamente non sapevano che la zona del centro commerciale era da alcuni giorni controllata da personale dell'Arma in abiti civili. Due dei carabinieri in servizio si sono accorti quasi subito della presenza delle persone sospette che si aggiravano tra le vetture in sosta, e hanno cominciato a pedinarle sino a quando i ladri non si sono avvicinati ad una Lancia Delta di colore nero.

Angelo Bottazzo-2I militari sono intervenuti subito dopo che i due soggetti avevano aperto rapidamente e senza danneggiarla una portiera dell'auto che intendevano rubare, quindi il cofano motore cominciando ad installare una centralina di accensione che avevano nel loro equipaggiamento, per avviare il motre dell'auto altrimenti bloccata dall'immobilizer. Altrettanto velocemente i due carabinieri hanno ammanettato i ladri, chiedendo poi il supporto di altre pattuglie del Norm che si trovavano in zona. (Nella foto a destra, Angelo Bottazzo)

I carabinieri habnno sequestrato oltre alla centralina, anche una chiave inglese ed uno “spadino” esagonale la cui estremità era stata tornita con grandissima precisione a forma di chiave universale, utilizzati per aprire la portiera dell’auto senza sforzi e senza creare alcun danno visibile.  All'arrivo del proprietario della Lancia Delta, che ha tirato un sospiro di sollievo per il pericolo scampato, gli è stata riconsegnata l’auto con l'invito a recarsi in caserma a sporgere denuncia.

Salvatore Errico-2I due ladri venivano identificati in Angelo Bottazzo, 30ennegi noto alla giustizia, e Salvatore Errico, 23enne incensurato, ambedue residenti a Latiano. Informato dell’accaduto, i pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, Giuseppe Capoccia, concordava con i carabinieri sull’arresto dei due per le ipotesi di reato di tentato furto aggravato, e ne disponeva il trasferimento presso la casa circondariale di Borgo San Nicola. (Nella foto a sinistra, Salvatore Errico)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri d'auto catturati nel parcheggio dell'ipermercato da militari in borghese

BrindisiReport è in caricamento