menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri di nuovo a palazzo Guerrieri: rubati cinque pc e un drone

Furto di valore superiore a 10mila euro scoperto nella mattinata di oggi. Entrati da un ingresso laterale: l’immobile senza telecamere, destinato agli incontri sul Pug

BRINDISI – Ladri di nuovo in azione all’interno di Palazzo Guerrieri, ancora una volta appetibile per la presenza di computer nuovi e un drone di ultima generazione: sono entrati da un ingresso laterale e hanno portato via cinque pc con schermo 27 pollici e il drone, acquistati dal Comune di Brindisi per il progetto Brindisi Smart Lab.

furto pc palazzo guerrieri 3-2

Il furto

Il furto è stato scoperto nella tarda mattinata di oggi, quando dal Comune è stato disposto un sopralluogo nell’immobile, già sede della ripartizione Programmazione economica, allo scopo di pulire e attrezzare le sale per gli incontri organizzati dall’assessorato all’Urbanistica allo scopo di avviare il confronto aperto con la città sul Pug (Piano urbanistico generale). Ne sono previsti otto, a partire dal prossimo 12 novembre, sino alla fine del mese di dicembre.

Quando i dipendenti dell’Amministrazione sono entrati hanno visto disordine: scatole di cartone e cavi per terra, sedie capovolte e la porta-finestra che si affaccia su un cortile laterale aperta. All’appello mancavano cinque computer e il drone. A terra e su una scrivania sono rimaste due stampanti di grandi dimensioni. Più esattamente sono stati rubati: due computer Apple I-Mac, due computer All-In One e un computer Apple I Mac 21 e, infine, un drone phantom 3.

furto pc palazzo guerrieri 2-2

Le telecamere

L’immobile del Comune non ha un impianto di sorveglianza: non ci sono telecamere poste a protezione del Palazzo. Né esiste un sistema di allarme. E’ possibile che l’entrata o la fuga dei ladri sia stata ripresa dalle telecamere presenti lungo la strada che conduce a Palazzo Guerrieri, ad esempio quelle che si trovano all’esterno degli uffici della Guardia di Finanza. Nelle prossime ore sarà fatta anche questa verifica.

Tenuto conto delle dimensioni dei pc, si ritiene che ad agire siano state tre persone, se non di più. Azione avvenuta nei giorni scorsi, forse nel fine settimana. I rilievi sono stati eseguiti dagli agenti della Polizia locale, agli ordini del comandante Antonio Orefice. La comunicazione della notizia di reato sarà trasmessa nella giornata di domani, assieme alla denuncia – contro ignoti – firmata dal dirigente Angelo Roma, vice segretario generale, nonché responsabile dei Servizi generali.

furto pc palazzo guerrieri 5-2

Il precedente

Palazzo Guerrieri fu preso di mira già due anni fa, quando venne consumato un furto, emerso  nell’inchiesta della Procura di Brindisi sulla Multiservizi, la partecipata più importante dell’Ente, e su una presunta concussione elettorale nel periodo delle amministrative 2016. Il pm contesta il furto di sei computer appartenenti allo stesso stock del progetto Brindisi Smart Lab, con danno per il Comune quantificato in seimila euro.

furto pc palazzo guerrieri 4-2

Il capo di imputazione è contestato a due imputati, rinviati al giudizio del Tribunale di Brindisi e in attesa dell’inizio del processo ordinario. Come è noto l’accusa è stata mossa nei confronti di Daniela Pietanza e Bruno Giannotte. La ricettazione di uno dei pc è contestata ad Antonio Sirio, cognato di Pietanza. Tutti respingono l’accusa e la scelta del dibattimento è legata alla volontà di dimostrare la propria innocenza. L'Amministrazione deve ancora decidere se costituirsi parte civile ai fini della richiesta di risarcimento danno, in caso di condanna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento