rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

Razzia di farmaci antitumorali all'ospedale Melli

Ladri in azione con un piano preciso. Non ci sono videocamere di sorveglianza

SAN PIETRO VERNOTICO - I ladri di farmaci hanno colpito ancora in provincia di Brindisi, questa volta introducendosi nell'ospedale Ninetto Melli di S. Pietro Vernotico in un'ora compresa tra le 14 di ieri martedì e le 8 di questa mattina, vale a dire tra il momento della chiusura della farmacia ospedaliera e quello di apertura. Dall'inventario effettuato stamani dai carabinieri della compagnia di Brindisi assieme ai responsabili del servizio, risultano asportati soprattutto medicinali per la chemioterapia. 

IMG_20190220_124910-2

In base alle ricostruzioni investigative, i ladri sarebbero entrati da un accesso posteriore del perimetro del Melli, forzando poi senza problemi le porte verso la farmacia. Soggetti esperti, è soprattutto in possesso di informazioni precise. Il loro obiettivo era il frigo dove si trovavano gli antitumorali, ma mancano anche altri preparati. Si é trattato comunque di una azione apparentemente selettiva. 

IMG_20190220_125418-2

Gli autori del furto avevano la "lista della spesa" e molto probabilmente sapevano anche che la farmacia del Melli non è dotata di impianto di videosorveglianza. I farmaci rubati finiranno sul mercato nero dei paesi dell'Est Europa, dove bande organizzate commissionano i furti di antitumorali, e di medicinali per la cura delle malattie epatiche e neurologiche, dal costo di centinaia di euro a confezione.

IMG_20190220_125227-2

I carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi e quelli della stazione di S. Pietro cercheranno di individuare quanto mensola pista delle complicità di cui i ladri molto probabilmente si sono avvalsi per preparare il colpo, sperando anche che possano risultare utili i rilievi di polizia scientifica eseguiti nella mattinata odierna. 

 

     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia di farmaci antitumorali all'ospedale Melli

BrindisiReport è in caricamento