menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le Officine Napolitano in via Niccolò Taccone

Le Officine Napolitano in via Niccolò Taccone

Ladri in officina, uno catturato

BRINDISI – Stavano per svaligiare un'officina di lavorazione del ferro e dell'alluminio ma i poliziotti sono arrivati prima che il colpo andasse a buon fine, tre sono riusciti a fuggire mentre il quarto è stato bloccato e arrestato, si tratta del 24enne Salvatore D'Agostino, residente in via Monte Sabotino a Brindisi. Il ragazzo non ha precedenti penali.

BRINDISI - Stavano per svaligiare un'officina di lavorazione del ferro e dell'alluminio ma i poliziotti sono arrivati prima che il colpo andasse a buon fine, tre sono riusciti a fuggire mentre il quarto è stato bloccato e arrestato, si tratta del 24enne Salvatore D'Agostino, residente in via Monte Sabotino a Brindisi. Il ragazzo non ha precedenti penali.

È accusato di tentato furto aggravato, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Il laboratorio preso di mira dalla banda di ladri, le "Officine Napolitano", si trova in via Niccolò Taccone a Brindisi, una traversa di via Cristoforo Colombo.

La segnalazione al 113 è giunta intorno all'1. Qualcuno ha comunicato la presenza di quattro giovani in via Taccone che stavano spostando con un'asta le telecamere presenti nella zona. Sul posto si sono dirette a sirene spente due pattuglie della sezione Volanti della Questura di Brindisi, diretta dal vice questore Alberto D'Alessandro.

Gli agenti si sono appostati davanti alle due uscite della strada, alcuni di essi si sono avvicinati a piedi nei pressi dell'officina di lavorazione dell'alluminio e del ferro. I ladri, che erano già riusciti ad alzare la saracinesca di circa un metro, alla vista dei poliziotti si sono dati alla fuga. Uno di essi indossava uno zainetto. L'unico ad essere preso dopo un inseguimento a piedi è stato il 24enne Salvatore D'Agostino.

Per lui, su disposizione del pubblico ministero di turno, Raffaele Casto, si sono aperte le porte della casa circondariale di via Appia. Ora si cercano gli altri complici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento