rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Fasano

Ladri in trasferta, a caccia di rame: arrestati in quattro

FASANO - Avevano fatto più di sessanta chilometri, pur di mettere le mani su un ingente quantitativo di rame. Ma la caccia galeotta all’oro rosso, iniziata nel pomeriggio di ieri, si è conclusa al tramonto, stroncata dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Fasano, che giunti sul luogo del misfatto hanno bloccato e tratto in arresto quattro giovani baresi. Con l’accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti così in manette, nella tarda serata di ieri, Valentino Colletta (23 anni), Nazario Colletta (20 anni), Piero Paolo Battista (33 anni), Alessandro Caccioffoli (22 anni), tutti di Triggiano.

FASANO - Avevano fatto più di sessanta chilometri, pur di mettere le mani su un ingente quantitativo di rame. Ma la caccia galeotta all'oro rosso, iniziata nel pomeriggio di ieri, si è conclusa al tramonto, stroncata dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Fasano, che giunti sul luogo del misfatto hanno bloccato e tratto in arresto quattro giovani baresi. Con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti così in manette, nella tarda serata di ieri, Valentino Colletta (23 anni), Nazario Colletta (20 anni), Piero Paolo Battista (33 anni), Alessandro Caccioffoli (22 anni), tutti di Triggiano.

I quattro malviventi sono stati sorpresi all'interno di un capannone industriale, situato lungo la strada provinciale che collega la zona industriale di Fasano alla marina di Torre Canne. Nel mirino dei banditi ild eposito di una ditta del posto che opera nel settore della produzione e commercializzazione di sanitari.

Quando i militari - impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio, finalizzato al contrasto delle attività criminali, con particolare riferimento proprio al controllo dell'area industriale - sono giunti sul posto, hanno beccato il gruppetto ad asportare cavi in rame da un impianto elettrico. Ulteriori accertamenti e perlustrazioni, hanno consentito contestualmente di rinvenire a bordo del mezzo con il quale i malfattori avevano raggiunto la città di Fasano, anche numerosi attrezzi ed arnese atti allo scasso. Materiale che ovviamente è stato posto sottosequestro.

Dopo le formalità di rito, i quattro sono stati associati al carcere di Brindisi, a disposizione della competente autorità giudiziaria. L'intera refurtiva, invece, è stata recuperata e quindi restituita al legittimo proprietario. Non è escluso che la banda, che ieri pomeriggio è stata sorpresa dai carabinieri con le mani sul prezioso metallo rosso, oltre a dedicarsi ai furti di rame fosse dedita a colpi in appartamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in trasferta, a caccia di rame: arrestati in quattro

BrindisiReport è in caricamento