menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorsione e usura, due arresti: hanno chiesto quasi il doppio della somma prestata

Presta a un connazionale 560 euro e dopo 4 giorni ne pretende mille. Scoperto dai carabinieri e arrestato, insieme a un complice, per estorsione e usura in concorso

LATIANO – Presta a un connazionale 560 euro e dopo 4 giorni ne pretende mille. Scoperto dai carabinieri e arrestato, insieme a un complice, per estorsione e usura in concorso. Si tratta di Rachid Aloui 33 anni e Hicham Said 39 anni, entrambi di nazionalità marocchina residenti rispettivamente a Latiano e San Michele Salentino.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Latiano, guidata dal maresciallo Luigi D’Oria, Aloui il 2 giugno scorso ha prestato a un suo connazionale residente a Latiano 560 euro in contanti, ieri, lunedì 6 giugno ha preteso la restituzione della somma aumentata quasi del doppio, con di un tasso d’usura del 78,5 per cento. I carabinieri hanno sorpreso Aloui e Said all'interno dell'appartamento del loro connazionale, subito dopo avere intascato indebitamente il denaro estorto. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati posti ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento