Cronaca Latiano

Furti nelle campagne, ancora due arresti in flagranza da parte dei carabinieri

Da Oria a Latiano con un'auto rubata per saccheggiare terreni agricoli, sorpresi dai carabinieri e arrestati. Si tratta di un 38enne e un 39enne. Sono accusati di furto aggravato e ricettazione

Da Oria a Latiano con un’auto rubata per saccheggiare terreni agricoli, sorpresi dai carabinieri e arrestati. Si tratta di Luca Calò 38 anni e Vincenzo Corradi, 39 anni. Sono accusati di furto aggravato e ricettazione. I due sono stati sorpresi dai carabinieri della locale stazione durante un normale giro di pattugliamento delle zone rurali alla periferia del paese.

Il furto che poi si è concluso con l’arresto è stato compiuto nel pomeriggio di ieri mercoledì 10 dicembre in contrada Pupini. All’arrivo dei militari i due stavano asportando materiale agricolo dall'interno di un appezzamento di terreno di imprenditore del posto. Si sono dati alla fuga ma sono stati rintracciati poco dopo e tratti in arresto. La vettura sulla quale viaggiavano è risultata essere stata rubata il 9 dicembre a Sava (Ta), il suo conducente, Luca Calò, era anche senza patente perché revocata. Entrambi sono stati posti ai domiciliari.

I carabinieri della stazione di Fasano, invece, hanno eseguito una ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla corte di appello di Lecce nei confronti di Francesco Maino, 29enne del posto già ai domiciliari per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, rapina ed estorsione. Il provvedimento deriva dalle numerose segnalazioni dei militari riguardo alle violazioni degli obblighi imposti con la misura cautelare cui era sottoposto. Dopo le formalità di rito è stato trasferito in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle campagne, ancora due arresti in flagranza da parte dei carabinieri

BrindisiReport è in caricamento