Cronaca

Maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre: giovane ai domiciliari

Il 4 settembre del 2015 fu denunciato per maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre, il giudice decise di allontanarlo dalla casa familiare e assegnarlo al nonno, residente a Oria in contrada Camarda-Paradiso. Ma per quasi un anno ha continuato a tormentare la genitrice

LATIANO – Il 4 settembre del 2015 fu denunciato per maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre, il giudice decise di allontanarlo dalla casa familiare e assegnarlo al nonno, residente a Oria in contrada Camarda-Paradiso. Ma per quasi un anno ha continuato a tormentare la genitrice e ora per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari, sempre a casa del nonno. Protagonista di questa vicenda un giovane di 20 anni di Latiano.

I carabinieri della locale stazione, coordinati dal maresciallo Lugi D’Oria, dopo la denuncia di settembre scorso a conclusione di una lunga attività di indagine che ha accertato episodi di violenze e richieste estorsive nei confronti della mamma, hanno appurato che il giovane ha continuato a recarsi a casa della donna e a maltrattarla chiedendo denaro. Somme che si aggirano intorno ai 10/20 euro necessarie per comprare alcool e droga e ad ogni rifiuto sono seguite violenze e aggressioni. Così si è reso necessario l’inasprimento della misura cautelare e quando i carabinieri gli hanno notificato il provvedimento lo hanno trovato a casa della madre, dove non poteva stare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti ed estorsione nei confronti della madre: giovane ai domiciliari

BrindisiReport è in caricamento