menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cede la coca ai carabinieri credendoli clienti e per lui scatta l'arresto

I carabinieri si presentano a casa sua fingendo di essere acquirenti di droga e quando estrae le dosi di cocaina lo incastrano. È stato arrestato in questo modo il 56enne di Oria residente a Latiano Giorgio Schiavone, già noto alle forze dell’ordine proprio per reati legati allo spaccio.

LATIANO – I carabinieri si presentano a casa sua fingendo di essere acquirenti di droga e quando estrae le dosi di cocaina lo incastrano. È stato arrestato in questo modo il 56enne di Oria residente a Latiano Giorgio Schiavone, già noto alle forze dell’ordine proprio per reati legati allo spaccio.

Vive in una zona rurale di Latiano e secondo quanto accertato dai militari della locale stazione, diretta dal maresciallo Luigi D’Ora, aveva messo in piedi un bel giro di sostanze stupefacenti. A insospettire i carabinieri, infatti, è stato l’insolito e continuo viavai dalla sua villetta in campagna, anche di soggetti conosciuto come assuntori di droga. Ieri il 56enne ha aperto la porta a due individui, aveva una mano in tasca in cui stringeva dosi di coca, era pronto a smerciarla. Ma quando l’ha estratta per lui è scattato l’arresto in flagranza di reato. La perquisizione è stata eseguita con l’ausilio delle unità cinofile. In tutto sono state trovate due dosi di cocaina del peso complessivo di due grammi e materiale per il confezionamento. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

I militari nell’ambito della stessa operazione, inoltre, hanno denunciato in stato di libertà, O.C., 36enne del posto, poiché trovato in possesso, anche lui a seguito di una perquisizione domiciliare, di una bottiglia contenete metadone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento