rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Mesagne

Lavoratore precario sale sul tetto del municipio: "Sono disperato"

Si tratta di un lavoratore del servizio di raccolta dei rifiuti per conto del Comune di Mesagne. Area antistante a palazzo di città interdetta. Sul posto vigili del fuoco e forze dell'ordine

MESAGNE - Un lavoratore  precario del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani è salito sul tetto del Comune di Mesagne alle prime luci di oggi (giovedì 20 aprile) in segno di protesta per la mancata stabilizzazione. Si tratta di un giovane padre di famiglia. L'uomo ha pubblicato sul suo profilo Facebook un selfie dal cornicione del solaio. Poi ha postato un video in cui esprime disagio e disappunto per la propria situazione lavorativa.

L'intervento dei vigili del fuoco-5

"Dopo anni di lavoro e promesse - afferma - ci dobbiamo trovare sempre nella stessa situazione. Sono disperarato". Il lavoratore dice inoltre di essere sul lastrico. L'area antistante a palazzo di città è stata interdetta. Sul posto si sono recati gli agenti del locale commissariato di Polizia, la Polizia Locale, i carabinieri e i vigili del fuoco, che hanno montato un cuscino (materasso) da salto a sovrappressione. Intorno alle ore 9.30, grazie alle mediazione delle forze dell'ordine, il giovane è sceso, con la garanzia di poter incontrare il sindaco Toni Matarrellim anch'egli recatosi in loco. 

Articolo aggiornato alle ore 9.54 (lavoratore sceso dal cornicione)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratore precario sale sul tetto del municipio: "Sono disperato"

BrindisiReport è in caricamento