rotate-mobile
Cronaca Fasano

Nuovi eliporti per il Papa e i capi di Stato: fervono i cantieri in vista del G7

Ne sorgeranno sette fra Savelletri e l’area di Borgo Egnazia. L’Aeronautica militare supervisiona i lavori. Attesa per le disposizioni sulla zona rossa

BRINDISI – Fervono i cantieri in vista del G7 in programma dal 13 al 15 giugno, fra Brindisi e Borgo Egnazia. Uno dei fronti più “caldi” è quello dell’area compresa fra Savelletri e Capitolo, al confine fra i territori di Fasano e Monopoli. Qui saranno realizzati sette eliporti dove atterreranno Biden, gli altri leader di governo e papa Francesco, che parteciperà all’incontro sull’intelligenza artificiale, in programma nel resort di Borgo Egnazia. 

Per la realizzazione delle piste di atterraggio sono stati stanziati oltre cinque milioni di euro, nell’ambito del programma di interventi sul miglioramento e il potenziamento delle infrastrutture coordinato dal commissario straordinario per le opere collegate al vertice, Giovanni Soccodato. 

I militari supervsionano i lavori

Supervisionati dall’Aeronautica militare, i cantieri per gli eliporti si concentrano in due zone: lungo la strada fra Savelletri e Capitolo, nei pressi di Borgo Egnazia e delle altre strutture ricettive che accoglieranno le delegazioni, dove ne saranno realizzati tre; fra via Accademia navale e Carisciola, nel territorio di Savelletri, dove a breve sorgeranno sei piste. È di due giorni fa, fra l’altro, come riportato da Ansa, l’indiscrezione sul fatto che il presidente Usa soggiornerà presso masseria San Domenico, non molto distante da Borgo Egnazia. 

Operai al lavoro

Gli interventi commissionati dal governo hanno riguardato anche il rifacimento dell’asfalto sulle strade statali Brindisi – Taranto e Brindisi Bari, oltre alle arterie di collegamento con l’aeroporto del Salento e le strade del capoluogo, sia in centro che in periferia. Per le opere stradali, la presidenza del Consiglio dei ministri ha stanziato 4,1 milioni di euro per il restyling delle strade. 

E intanto cresce l’attesa dei cittadini sulle comunicazioni ufficiali riguardanti i limiti e le disposizioni che saranno vigenti nella zona rossa, intorno al castello Svevo. Qui, la sera del 13 giugno, si svolgerà la prima cena di gala fra i capi di Stato, incluso il presidente Sergio Mattarella. L’amministrazione comunale ha già disposto la chiusura, per l’intera giornata del 13 giugno, di chioschi, bar, pub e ristoranti situati fra piazzale Lenio Flacco, zona Sciabiche, il piazzale antistante la stazione e via Amerigo Vespucci (rione Casale). Una serie di interdizioni in materia di viabilità, erano state già decise tramite una precedente ordinanza. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi eliporti per il Papa e i capi di Stato: fervono i cantieri in vista del G7

BrindisiReport è in caricamento