menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Acli donano 16 defibrillatori acquistati con i soldi del 5xmille

Altri 16 defibrillatori, dopo i 14 donati oggi da Enel alle palestre comunali di Brindisi, saranno consegnati dalle Acli provinciali ad altrettanti enti e istituti, nell’ambito di un progetto denominato “Batti e Ri-batti” per “città cardioprotette”

Altri 16 defibrillatori, dopo i 14 donati oggi da Enel alle palestre comunali di Brindisi, saranno consegnati dalle Acli provinciali ad altrettanti enti e istituti, nell’ambito di un progetto denominato “Batti e Ri-batti” per “città cardioprotette” ma anche per la formazione di nuovi operatori in grado di utilizzare questi strumenti salva-vita in fase di soccorso.

Gli apparecchi saranno consegnati alla Prefettura, al Comando provinciale dei carabinieri, ai Comuni di Ostuni, Latiano, Carovigno, San Michele Salentino, Torre Santa Susanna, Erchie, Cellino San Marco e anche a tre oratori, quello dei salesiani di Brindisi, quello di S. Antonio a Fasano e quello di S. Filippo Neri a Pezze di Greco.

I defibrillatori sono stati acquistati con i proventi del 5xmille destinato dai contribuenti brindisini alle Acli. Come già detto, il progetto prevede anche la formazione dei nuovi soccorritori, che avverrà con la collaborazione del Servizio 118 della Asl di Brindisi, diretto dal dott. Massimo Leone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento