Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

“Le biotecnologie nella nostra vita”, se ne parlerà a scuola

Sabato 30 aprile 2016, gli studenti della scuola media del 2° Istituto comprensivo "Monaco Fermi" di Oria incontrano i ricercatori dell'Isbem sul tema "Le biotecnologie nella nostra vita"

ORIA - Gli alunni di classe terza del 2 Istituto comprensivo “Monaco-Fermi” di Oria incontreranno Sabato 30 Aprile, dalle 10 alle 12nei locali della propria scuola, i ricercatori dell’Isbem (Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo) per discutere delle biotecnologie  e dei risvolti sulla salute umana e sull’ambiente. L’iniziativa è frutto del percorso di collaborazione che l’istituto di ricerca Isbem sta portando avanti insieme alle scuole per far vivere da vicino ai ragazzi il mondo della ricerca e dell’innovazione per iniziare a farli ragionare sul concetto che tale settore è indispensabile per lo sviluppo della nostra società. Durante la giornata i ragazzi potranno apprendere le esperienze che alcuni giovani ricercatori dell’istituto hanno avuto riguardo i temi della biodiversità, delle biotecnologie nel campo dell’agricoltura, della medicina e dell’alimentazione.

L’obiettivo di incontri di questo tipo è proprio quello di portare esperienze nel settore della ricerca per far approfondire i temi che i ragazzi hanno trattato insieme ai loro docenti secondo i programmi ministeriali. Già a partire dalle scuole medie alcuni ragazzi sono incuriositi dal mondo delle scienze e dell’innovazione, farli interagire con giovani che hanno intrapreso tale percorso professionale non può che incrementare ed alimentare tali inclinazioni. La giornata prevederà il saluto della dottoressa Mariagiuditta Leaci, dirigente dell’Istituto e dei docenti che hanno promosso l’iniziativa. Introdurrà le esposizioni dei ricercatori il professor Alessandro Distante, presidente dell’istituto e fondatore della sezione della fisiologia clinica di Lecce del Cnr. Seguiranno le esposizioni riguardanti i concetti chiave della biologia molecolare, i metodi di trasformazione delle piante e di altri organismi viventi e, come detto prima, di biodiversità.

All’incontro sono invitati tutti i cittadini e soprattutto i genitori degli alunni che già dalla terza classe delle scuole medie si trovano a dover sostenere e incoraggiare le prime scelte sulla tipologia di studi da intraprendere nei 5 anni a seguire della loro vita. Iniziative di tale natura possono educare i ragazzi a comprendere l’importanza anche del life long learning, come modo ricorrente con cui rapportarsi nella vita professionale futura.

L'Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo  è una Società con sede a Mesagne, senza scopo di lucro, che si occupa di Ricerca e Formazione nel campo medico scientifico, con la finalità di apportare innovazioni nelle metodologie e nelle tecnologie scientifiche da trasferire a vantaggio della salute di tutti i Cittadini. Per questo collabora reciprocamente con i locali Ospedali, Asl e Case di Cura, con quattro Università, diversi laboratori medici e con il mondo del volontariato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le biotecnologie nella nostra vita”, se ne parlerà a scuola

BrindisiReport è in caricamento