Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Micidiali raffiche di vento nella notte: edifici scoperchiati e disagi in tutta la provincia

Feriti per fortuna non ce ne sono stati, ma danni, quelli sì. Il vento di burrasca che dalla tarda serata di domenica (28 febbraio) e per tutta la notte ha sferzato la provincia di Brindisi ha divelto le coperture di chiese, palazzetti, e capannoni

Il cedimento di un muro a Carovigno

BRINDISI – Feriti per fortuna non ce ne sono stati, ma danni, quelli sì. Il vento di burrasca che dalla tarda serata di domenica (28 febbraio) e per tutta la notte ha sferzato la provincia di Brindisi ha divelto le coperture di chiese, palazzetti, e capannoni, ha provocato il cedimento delle mura perimetrali di diversi edifici e ha messo a durissima prova la tenuta di pali Telecom e della pubblica illuminazione, facendo volare in strada rami spezzati. Nel capoluogo non si sono registrate grosse ripercussioni.

Le raffiche si sono accanite soprattutto sulla fascia nord della provincia. In particolare nell’agro di Fasano. Qui lo scirocco ha sradicato le lastre di Chiesa Montalbano (foto www.gofasano.it)-2copertura dei capannoni di una falegnameria e le lamiere che coprono la chiesa di Montalbano, costruita di recente, con danni anche per tre auto parcheggiate nei pressi dell’edificio religioso.

In entrambi i casi si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni, supportati dagli uomini della polizia municipale, dai carabinieri e dai volontari della Protezione civile. Anche gli agenti della Polstrada hanno dato manforte sulla strada statale 16 per liberare la carreggiata dai frammenti dei capannoni (A destra la chiesa di Montalbano, foto www.gofasano.it).

Scenario analogo si è verificato anche a Torre Santa Susanna, dove è stato in parte scoperchiato il palazzetto dello sport.

A Carovigno, si sono staccati grossi blocchi di pietra da un fabbricato interessato da lavori di ristrutturazione situato nella zona dello stadio. In tutta la provincia, ad ogni modo, i pompieri hanno dovuto fare i conti con cancelli divelti, rami pericolanti, alberi spezzati, pali incrinati, cartelloni pubblicitari piegati.

Non vi è stato un attimo di tregua per le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi e per le forze dell’ordine intervenute in ausilio, bloccando il traffico là dove necessario. Intorno all’alba, il vento è calato dì intensità. Il peggio ormai era alle spalle. 

Nelle foto in basso, un cancello divelto a San Pietro Vernotico e un cassonetto riverso sull'asfalto a Ostuni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Micidiali raffiche di vento nella notte: edifici scoperchiati e disagi in tutta la provincia

BrindisiReport è in caricamento