"Le scuse per i fatti, ma eravamo pochi"

BRINDISI - A proposito della vicenda del mancato intervento dei vigili urbani su richiesta di alcuni cittadini nel tardo pomeriggio della vigilia di Natale, alla scalinata virgiliana, riceviamo e pubblichiamo una lettere del comandante della polizia municipale di Brindisi, il colonnello Teodoro Nigro, che porge le scuse alle persone che hanno avuto contatti con il centralino dei vigili urbani in quell'occasione, ma spiega anche le ragioni di quanto accaduto.

Teodoro Nigro

BRINDISI - A proposito della vicenda del mancato intervento dei vigili urbani su richiesta di alcuni cittadini nel tardo pomeriggio della vigilia di Natale, alla scalinata virgiliana, riceviamo e pubblichiamo una lettere del comandante della polizia municipale di Brindisi, il colonnello Teodoro Nigro, che porge le scuse alle persone che hanno avuto contatti con il centralino dei vigili urbani in quell'occasione, ma spiega anche le ragioni di quanto accaduto.

Gentile direttore,  leggo quanto riportato dal suo  giornale  informatico  ed afferente una lamentazione , da parte di un cittadino , che riguarda la presenza di un ubriaco sulla scalinata delle Colonne Romane e preme comunicare quanto segue. Fatto accaduto nel tardo pomeriggio del 24 c.m.  .

Intanto vorrei fosse acquisito il dato che il numero di Vigili in servizio la vigilia di Natale – turno p.m. - è ridottissimo sia per “fisiologico” andamento specifico dei servizi sia perché, in questo periodo dell’anno, il numero dei  vigili disponibile, segue i giorni a maggior vocazione di eventi pubblici con i connessi servizi di assistenza istituzionale tra i quali quelli di traffico.

E’ certamente non in linea con la pubblica informazione ed inopportuna per la funzione, la risposta – come riportata - data dal vigile piantone in servizio presso il comando della P.M. di Brindisi nel turno pomeridiano; è pur vero, però, che in molti e ripetuti casi proprio i poliziotti municipali hanno, da soli od in collaborazione col personale del “118”, aiutato cittadini - abituali disagiati - taluni ricorrentemente individuati per strada in condizioni psico fisiche alterate.

Non ultimi mi consentirà di citare gli interventi degli ultimi sette giorni , effettuati in orari serali e del primo pomeriggio, in piazza Duomo, piazza del Popolo, piazza Mercato centrale ed in alcuni punti del dedalo di vie tra Via Santabarbara e San Benedetto interessando anche alcuni centri di assistenza per “disagiati” presenti in città .

Voglia pertanto ritenere il lamentato accaduto come certamente frutto della contingenza operativa del momento in cui la chiamata è pervenuta alla sala radio del Comando; pomeriggio , quello del 24 dicembre 2012   in cui molti erano gli interventi in corso per passi carrabili occlusi, sinistri stradali in periferia, tombini in avaria, cani privi di guinzaglio sulla pubblica via, tentativi di occupazioni di alloggi comunali ed altro,  tutti richiesti e soddisfatti (con tempi differenti) dalla aliquota,  come accennato ridotta – molto,  di Vigili urbani in servizio in uno dei pomeriggi più particolari dell’anno .

VogliaTe  pertanto porgere le mie scuse al cittadino che ha registrato una linea di inefficienza e non gradimento del pubblico servizio . (Col. Teodoro Nigro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento