Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Via Ugo Foscolo

Le sedi provinciali dei giudici di pace traslocheranno a Brindisi: rischio caos

Le sedi provinciali dei giudici di pace di San Pietro Vernotico, Francavilla Fontana, Mesagne, Ostuni e Fasano presto si trasferiranno nella sede centrale di Brindisi, in via Ugo Foscolo (rione Paradiso). Il "servizio urgente" di trasferimento è stato affidato alla ditta "Cannone Cosimino" Ma la struttura versa in stato di degrado e c'è da chiedersi se i parcheggi saranno sufficienti

BRINDISI – Le sedi provinciali dei giudici di pace di San Pietro Vernotico, Francavilla Fontana, Mesagne, Ostuni e Fasano presto si trasferiranno nella sede centrale di Brindisi, in via Ugo Foscolo (rione Paradiso). Il “servizio urgente” di trasferimento è stato affidato alla ditta “Cannone Cosimino” con determina firmata lo scorso 14 aprile dal dirigente del settore Lavori pubblici, Fabio Lacinio, sulla base di quanto disposto dal tribunale di Brindisi. Ma la struttura versa ancora in stato di degrado e soprattutto c’è da chiedersi se la disponibilità di posti auto potrà soddisfare le esigenze delle decine di persone che ogni giorno si riverseranno al quartiere Paradiso, da tutta la provincia. 

I lavori di restyling dei locali che ospiteranno i nuovi uffici, sul retro dello stabile, e quelli di allargamento della sede stradale sono tuttora in corso. L’impressione, però, è che andrebbe fatto qualcosa anche per migliorare il decoro dell’area esterna. Ad esempio andrebbero tagliate le erbacce che regnano sovrane nel terreno confinante con via Vincenzo Monti.

Poi andrebbe riparato lo spigolo di marciapiede ad angolo fra via Ugo Foscolo e via Vincenzo Monti, i cui cordoli sono del tutto dissestati. La recinzione di ferro del muro perimetrale è arrugginita. Dallo stesso muro si staccano ovunque pezzi di intonaco. Uno dei cancelli secondari sembra è a dir poco malconcio. Fra le erbacce si scorgono rifiuti di vario tipo, fra cui anche un vecchio ombrello abbandonato lì chissà da quanto tempo.

Ma i disagi più rilevanti, come detto, potrebbero riguardare la carenza di parcheggi. Quelli attuali sono sufficienti per l’utenza brindisina. Ma quando l’ondata di utenti si ingrosserà con l’arrivo di clienti e avvocati dai comuni della provincia, trovare un posto auto intorno all’isolato e nelle vie limitrofe potrebbe diventare un'impresa.

Il trasloco, ad ogni modo, avverrà a breve. “Tante l’urgenza e l’improcrastinabilità delle operazioni – si legge nella determina di affidamento dell’attività di trasferimento - è stata interpellata la ditta Cannone Cosimino, già esecutrice sia della prima fase di detto trasloco (Giudici di Pace) e del trasferimento di tutte le sedi dei Tribunali di Mesagne, Ostuni, Fasano e Francavilla presso il tribunale di Brindisi”.

La ditta Cannone ha dato la propria disponibilità ad effettuare il servizio offrendo un ribasso del 49 per cento rispetto all’importo base di poco più di 8mila euro, per un costo pari a 4mila 245 euro. In un precedente trasloco erano già stati trasferiti fascicoli e atti delle sedi distaccate di Oria, Ceglie Messapica e San Vito dei Nornanni. 

L’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Brindisi, Cosimo D’Angelo, proprio stamattina ha effettuato un sopralluogo presso il tribunale, dove si stanno svolgendo i lavori di realizzazione di nuovi locali che potrebbero essere utilizzati come archivio.

“Ci stiamo attrezzando – dichiara D’Angelo a BrindisiReport – per ridurre al minimo i disagi degli utenti. Appena mi sono insediato ho consegnato i Cosimo D'Angelolavori di ampliamento degli uffici del giudice di pace, pregando la ditta appaltatrice di chiuderli nel minor tempo possibile. Ci sarà anche una rimodulazione di tutto il tribunale”. La questione è stata affrontata durante il sopralluogo odierno, al quale ha preso parte anche il dirigente del tribunale, Sergio Montanaro. “Il dottor Montanaro – afferma D’Angelo – ha detto che stiamo facendo un buon lavoro. La nostra è una delle strutture meglio tenute che ha mai trovato”.

I lavori in via Ugo Foscolo e quelli in via Lanzellotti (sede del tribunale) verranno rimborsati dal ministero della Giustizia, con il quale l’amministrazione comunale, come riferito da D’Angelo, vanta un credito di 4 milioni e 500mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le sedi provinciali dei giudici di pace traslocheranno a Brindisi: rischio caos

BrindisiReport è in caricamento