menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lei vuole lasciarlo, lui la sequestra e la picchia: arrestato un giovane

È stata la stessa vittima a trovare il coraggio e la forza di chiamarli mentre era segregata in un B&B del posto sotto la minaccia di un coltello

FASANO – Arriva da Fasano un nuovo episodio di violenza e maltrattamenti sulle donne. Un giovane di 26 anni non accettando di essere lasciato dalla propria fidanzata, una 35enne, l’ha sequestrata, picchiata e minacciata con un coltello da cucina. Sono stati i carabinieri della locale stazione, coordinati dal capitano della compagnia di Fasano, Daniele Boaglio, a mettere fine all’incubo. È stata la stessa vittima a trovare il coraggio e la forza di chiamarli mentre era segregata in un B&B del posto sotto la minaccia di un coltello.

Il giovane è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesione personale e sequestro di persona e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’arresto risale alla mattinata di ieri, mercoledì 27 novembre, due giorni dopo la celebrazione della giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne.

La vittima era nel B&B dalla notte precedente. Quello che era il suo uomo l’aveva rinchiusa in quella stanza dopo aver saputo che lei voleva lasciarlo. Ma non solo, fino a quando non sono giunti i carabinieri l’ha colpita ripetutamente al capo con pugni e minacciata con un coltello da cucina. La vittima è stata trasportata da un'ambulaza del 118 presso l’ospedale di Ostuni dove le sono state riscontrate contusioni guaribili in dieci giorni. 

Le immediate indagini hanno fatto emergere ripetute violenze psichiche, fisiche e verbali nei confrinti della donna già dallo scorso mese di ottobre. Nel corso delle perquisizioni domiciliare e personale, il 26enne è stato trovato in possesso di 8 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e la somma contante di 1.041 euro ritenuta provento di attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’arrestato è stato posto ai domiciliari presso la sua abitazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento