L'equipaggio fa sequestrare la Ionian

BRINDISI - Svolta, ieri mattina, nella vicenda della Ionian Spirit, la motonave traghetto della Agoudimos bloccata da settembre alla rampa dell'ex Terminal di Levante. Su istanza dell'equipaggio, il giudice civile di Brindisi ha posto sotto sequestro conservativo la nave, nell'ambito di una azione intentata nei confronti dell'armatore per ottenere il pagamento degli stipendi arretrati.

La Ionian Spirit alle rampe del Seno di Levante

BRINDISI - Svolta, ieri mattina, nella vicenda della Ionian Spirit, la motonave traghetto della Agoudimos bloccata da settembre alla rampa dell'ex Terminal di Levante. Su istanza dell'equipaggio, il giudice civile di Brindisi ha posto sotto sequestro conservativo la nave, nell'ambito di una azione intentata nei confronti dell'armatore per ottenere il pagamento degli stipendi arretrati.

La somma in questione si aggira attonro ai duecentomila euro. Come giàù riportato nelle passate settimane, sulla nave è rimasta una parte dell'equipaggio, comandante in testa, a tutela dei diritti maturati. E' stata una lunga e difficile attesa, particolarmente sofferta nel periodo delle festività di fine anno, con una dipendenza totale dei marinai della Ionian Spirit dalle forniture di viveri effettuate in parte dall'agente marittimo, in parte dalle associazioni di volontariato, con l'impegno anche di Capitaneria di Porto e Autorità Portuale.

La nave era stata inizialmente fermata su istanza di alcuni fornitori, ma quelle pendenze erano state saldate. Poi è subentrata anche una rivendicazione dell'agenzia marittima, che di conseguenza non ha firmato le partenze presso la Capitaneria di Porto (che sostanzialmente certificano che una nave estera può lasciare il territorio italiano non avendo situazioni debitorie o problemi di alcun genere di alcun tipo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sullo sfondo, il mancato pagamento del salario all'equipaggio dal mese di settembre, che ha inaugurato la vertenza silenziosa di marinai e comandante sino all'esito giudiziario di queste ore, su istanza dell'avvocato Fernando De Giosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento