Cronaca Cellino San Marco

Lezioni di nuoto anche per i più piccini grazie alla scuola per l'infanzia La Giocosa

È la crescita armoniosa con se stesso e con il mondo ciò che la scuola per l'infanzia “La Giocosa” di Cellino San Marco persegue nel cammino di educazione dei sui 50 bambini. In 25 anni Katia Pecoraro, titolare della scuola, ne ha organizzate di iniziative e anche quest'anno ha voluto mettere in gioco l'esperienza e la professionalità sua e delle sue collaboratrici per far vivere a 36 bambini della sezione materna e 12 della sezione nido la piscina

CELLINO SAN MARCO - È la crescita armoniosa con se stesso e con il mondo ciò che la scuola per l'infanzia “La Giocosa” di Cellino San Marco persegue nel cammino di educazione dei sui 50 bambini. In 25 anni Katia Pecoraro, titolare della scuola, ne ha organizzate di iniziative e anche quest'anno ha voluto mettere in gioco l'esperienza e la professionalità sua e delle sue collaboratrici per far vivere a 36 bambini della sezione materna e 12 della sezione nido la piscina.

"Già nell'ambito scolastico - precisa Katia - lavoriamo molto, con i bambini di tutte le età, sulle abilità motorie e sulla percezione del nuoto bambini.ok-2proprio corpo, oltre che sulle tematiche del benessere e della crescita sana e movimentata". Da sabato 3 ottobre, una volta alla settimana, tutti i bambini partono dalla scuola di via Andrea Doria, accompagnati dalle cinque insegnanti, per raggiungere la piscina Feelgood, di Cellino San Marco, dove gli istruttori Rita, Katy, Alessia, Valerio e Mattia, rigorosamente brevettati Fin, federazione italiana nuoto, insegnano ai bambini, suddivisi in gruppi, a nuotare.

"È una sfida importante quella che ci ha proposto La Giocosa - spiega Ercole Nuzzo-responsabile d vasca Feelgood - da otto anni organizziamo corsi d nuoto x gruppi scolastici ma è la prima volta con bambini così piccoli". Sia la scuola La Giocosa che la piscina Feelgood si sono trovate a condividere la stessa linea di pensiero sull'importanza della crescita armoniosa e sulla ricerca dell'autonomia dei bambini. I corsi di nuoto sono volti a fornire gli strumenti di aunomia acquatica nell'ambiente piscina a tutti i bambini e già in poche lezioni i giovani nuotatori si sentono a casa. "Al termine del percorso, della durata dell'anno scolastico - spiegano Katy, Alessia e Valerio, istruttori dei bambini più piccoli - vedremo grandi passi avanti. Il nostro lavoro sarà quello di ambientare i bambini a stare bene nell'acqua e già in poche ore passate con loro abbiamo riscontrato grande entusiasmo. Mai abbiamo lavorato, in ambito scolastico, con bambini così piccoli e questo progetto ci sta coinvolgendo molto".

I più grandicelli, che comunque non superano i 5 anni, seguiti da Mattia, allenatore propaganda della squadra di nuoto Feelgood, sono già nella vasca grande e già si stanno cimentando con i primi approcci alla nuotata. Katia Pecoraro ha voluto coinvolgere anche i "cuccioli" della sezione nido che, accompagnati da un genitore, entrano in vasca per l'ambientamento neonatale. Con bambini che vanno dai 4 mesi ai due anni la piscina Spa della struttura si riempie di giochi e l'istruttrice Rita, specializzata in ambientamento neonatale, coinvolge i bambini in immersioni, tuffi e girotondi.

"È un'enorme gioia e soddisfazione vedere bambini così piccoli approcciare l'ambiente natatorio con gioia e tranquillità - prosegue Rita – i genitori e le maestre che hanno sposato questo progetto e che hanno creduto nell'importanza del benessere in acqua, vedranno importanti progressi nell'abilità motoria dei bambini".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezioni di nuoto anche per i più piccini grazie alla scuola per l'infanzia La Giocosa

BrindisiReport è in caricamento