menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stabili, ma con segni di miglioramento, le condizioni di Spedicato

Lo dice il bollettino medico odierno diramato dalla Asl di Lecce sugli esami diagnostici svolti

LECCE - Dopo l'emorragia cerebrale che lo ha colto il 17 settembre accanto alla piscina della sua abitazione, dove è stato trovato dalla moglie Clio, che ha dato l'allarme, e il successivo delicato intervento di neurochirurgia cui è stato sottoposto presso il "Vito Fazzi", anche oggi le condizioni del musicista salentino Lele Spedicato registrano un lieve miglioramento, pur permanendo la riserva di prognosi. Lo dice un bollettino medico diramato dal portavoce della Asl di Lecce.

"Gli esami diagnostici evidenziano un lento miglioramento. C’è cauto ottimismo sulle condizioni di salute di Emanuele Spedicato, dopo la sua seconda notte trascorsa nella Rianimazione dell’Ospedale Vito Fazzi", si legge nella breve nota autorizzata dalla famiglia del chitarrista dei Negramaro. "Il personale sanitario ha sottoposto il paziente a diverse Tac, il cui esito conferma l’evoluzione positiva del quadro clinico del paziente, che permane sostanzialmente stabile. Anche i parametri vitali, monitorati costantemente, continuano ad essere buoni. La prognosi, vista la gravità del caso, resta comunque riservata".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento