rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Lite, aggredita a colpi di bastone

OSTUNI – “Quel cane deve smetterla di abbaiare”. Così, infastidito dal latrare del “fido” della sua vicina di casa, avrebbe perso la testa, inveendo a colpi di bastone contro la donna, aggredita al culmine della lite. Il fattaccio è accaduto in serata, attorno alle ore 21, in vico Anita Garibaldi, a ridosso di Corso Umberto, nei pressi della Villa Comunale, ad Ostuni. Soccorsa dagli operatori del Servizio 118, accorsi sul posto, la signora (una quarantenne di origini rumene) è stata accompagnata in ospedale ed affidata alle cure dei sanitari. A seguito dell’aggressione subita, avrebbe riportato ferite al cranio e alla spalla guaribili in pochi giorni.

OSTUNI - "Quel cane deve smetterla di abbaiare". Così, infastidito dal latrare del "fido" della sua vicina di casa, avrebbe perso la testa, inveendo a colpi di bastone contro la donna, aggredita al culmine della lite. Il fattaccio è accaduto in serata, attorno alle ore 21, in vico Anita Garibaldi, a ridosso di Corso Umberto, nei pressi della Villa Comunale, ad Ostuni. Soccorsa dagli operatori del Servizio 118, accorsi sul posto, la signora (una quarantenne di origini rumene) è stata accompagnata in ospedale ed affidata alle cure dei sanitari. A seguito dell'aggressione subita, avrebbe riportato ferite al cranio e alla spalla guaribili in pochi giorni.

Così recita il referto medico, tranquillizzante rispetto alle conseguenze che in un primo momento si erano temute. La Tac ha scongiurato eventuali lesioni. Quanto all'aggressore, è già stato intercettato dagli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza della Città bianca, intervenuti sul luogo del violento litigio.

L'uomo, un cinquantenne albanese, vicino di casa della donna, è stato bloccato dalla polizia e tradotto in Commissariato, per essere ascoltato dagli inquirenti, chiamati a ricostruire l'esatta dinamica dell'aggressione. Interrogato dagli investigatori, l'albanese avrebbe ammesso di aver avuto un litigio con la donna. Infastidito dal latrare del cane che la donna accudisce in casa, le avrebbe rivolto pesanti insulti. Ne sarebbe scaturita la lite, sfociata poi nella folle aggressione del cinquantenne nei confronti della rumena.

Indagini sono in corso per fare luce sull'esatta dinamica del litigio e della contestuale aggressione ai danni della quarantenne rumena. Il tutto sarebbe accaduto poco prima delle 21. A dare l'allarme, sollecitando l'intervento delle forze dell'ordine e del personale sanitario, sono stati alcuni abitanti del quartiere, tra i primi a prestare assistenza alla donna .

Quando sono giunti sul posto gli agenti, coordinati dal vice questore Francesco Angiuli, la poveretta era stesa sull'asfalto, con il volto sanguinante. Subito soccorsa dai sanitari del Servizio 118, la rumena è stata accompagnata in ospedale a bordo di una ambulanza, mentre il suo aggressore, fermato nei pressi della sua abitazione, è stato condotto in Commissariato, dove gli investigatori lo stanno tuttora interrogando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite, aggredita a colpi di bastone

BrindisiReport è in caricamento