Lite condominiale: la polizia fa riallacciare l'acqua dal proprietario

Risolto nella serata di giovedì il problema già oggetto di denunce querele da entrambe le parti e di segnalazione al pm

CISTERNINO – È stata risolta dall’intervento della Polizia di Stato, commissariato di Ostuni, la vicenda che da ieri mattina opponeva a Cisternino il proprietario di tre alloggi nella zona degli insediamenti produttivi, e gli inquilini, ai quali lo stesso locatore, al culmine di un contenzioso che ha già prodotto denunce querele da entrambe le parti, aveva staccato le utenze, lasciando senza acqua le tre famiglie.

A nulla erano valsi gli interventi della polizia locale di Cisternino, che aveva persino scortato sul posto un idraulico per effettuare il rallaccio coattivo della fornitura idrica (che fa capo ad unico contatore nella disponibilità del proprietario), tecnico al quale è stato impedito l’accesso alla valvola di collegamento malgrado le sollecitazioni degli agenti comunali.

Per la seconda volta, il commissariato di Ostuni già intervenuto recentemente sul caso, a seguito delle già citate denunce, ha svolto opera di sollecitazione e di mediazione, ottenendo il ripristino delle utenze interrotte. Ovviamente seguirà una relazione alla Procura della Repubblica, che aveva già ricevuto una prima informativa sui fatti con le relative ipotesi di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento