Villa Castelli, eredità contesa: denunciato dai fratelli per minacce e danneggiamenti

Una ingente somma di denaro e beni terrieri al centro di aspri dissidi fra tre fratelli. Indagini dei carabinieri

VILLA CASTELLI – Una ingente somma di denaro e beni terrieri sono al centro di aspri dissidi fra fratelli sfociati in una denuncia per minaccia, danneggiamento e porto abusivo di strumenti atti a offendere. La persona che dovrà rispondere di questi reati è un pensionato di 64 anni di Villa Castelli. L’uomo è stato querelato dai due fratelli, un bracciante agricolo 61enne di Villa Castelli e un pensionato di 68 anni, al culmine di una serie di discussioni per questioni di eredità che il 16 settembre hanno avuto un movimentato epilogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quel giorno, infatti, da quanto appurato dai carabinieri della locale stazione, il 64enne avrebbe minacciato il 61enne e contestualmente danneggiato una porta finestra dell’abitazione del 68enne. I carabinieri hanno quindi proceduto con una perquisizione a bordo dell’auto dell’indagato, trovando un piede di porco lungo 80 centimetri, nascosto nel bagagliaio. L’arnese è stato sequestrato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Assembramenti e spiagge libere: come si stanno organizzando i Comuni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento