Villa Castelli, eredità contesa: denunciato dai fratelli per minacce e danneggiamenti

Una ingente somma di denaro e beni terrieri al centro di aspri dissidi fra tre fratelli. Indagini dei carabinieri

VILLA CASTELLI – Una ingente somma di denaro e beni terrieri sono al centro di aspri dissidi fra fratelli sfociati in una denuncia per minaccia, danneggiamento e porto abusivo di strumenti atti a offendere. La persona che dovrà rispondere di questi reati è un pensionato di 64 anni di Villa Castelli. L’uomo è stato querelato dai due fratelli, un bracciante agricolo 61enne di Villa Castelli e un pensionato di 68 anni, al culmine di una serie di discussioni per questioni di eredità che il 16 settembre hanno avuto un movimentato epilogo.

Quel giorno, infatti, da quanto appurato dai carabinieri della locale stazione, il 64enne avrebbe minacciato il 61enne e contestualmente danneggiato una porta finestra dell’abitazione del 68enne. I carabinieri hanno quindi proceduto con una perquisizione a bordo dell’auto dell’indagato, trovando un piede di porco lungo 80 centimetri, nascosto nel bagagliaio. L’arnese è stato sequestrato

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento