Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

E' accaduto intorno alle 22.30 di venerdì in un locale nella periferia di Brindisi. Un 30enne, colpito alla giugulare, operato d'urgenza. Fermato l'aggressore

BRINDISI – Un brindisino di 30 anni è stato ferito al collo al culmine di un’accesa lite scoppiata intorno alle ore 22.30 di ieri (venerdì 17 gennaio) in un locale situato nella periferia di Brindisi. Da quanto appurato dai carabinieri, l’uomo, figlio del titolare dell'attività, è stato agredito da un brindisino di 43 anni, Andrea Campioto, che lo ha colpito all’altezza delle vena giugulare con un bicchiere rotto, nell'ambito di una colluttazione in cui lo stesso 30enne avrebbe colpito il 43enne alla testa, con una bottiglia.

CAMPIOTO ANDREA CLASSE 1977-2

Trasportato in codice rosso presso l’ospedale Perrino di Brindisi, il ferito è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza. Adesso è ricoverato con prognosi riservata. Fortunatamente non corre pericolo di vita. ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitarti anche Campioto, che ha riportato une ferita al cuoio capelluto, con prognosi di 10 giorni. 

FOTO AGGRESSIONE BIRRERIA BRIBDISI 1-2

Il 42enne, di concerto con il pm del tribunale di Brindisi, è statp arrestato per lesioni personali gravi. La lite sarebbe scoppiata per futili motivi. 

Articolo aggiornato alle ore 11.33 del 18 gennaio (nome dell'aggressore e prognosi delle persone coinvolte)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento