rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Lite suocero-genero, con cacciavite

BRINDISI – E’ finita con un colpo di cacciavite, per fortuna senza conseguenze gravi, l’ennesima lite tra suocero e genero, frutto di una datata tensione familiare. Il ferito, molto lieve (tre giorni di prognosi) è il 41enne U.G., il suocero.

BRINDISI ? E? finita con un colpo di cacciavite, per fortuna senza conseguenze gravi, l?ennesima lite tra suocero e genero, frutto di una datata tensione familiare. Il ferito, molto lieve (tre giorni di prognosi) è il 41enne U.G., il suocero. Il feritore, denunciato a piede libero dalla polizia, è S.E. di 25 anni. Da ciò si deduce che la donna della situazione è una persona giovanissima. Il matrimonio è finito, da quanto hanno appurato i poliziotti della Sezione volanti intervenuti sul posto, e i figli sono stati affidati al padre. Cosa che è diventata a quanto pare l?origine dei pessimi rapporti tra suocero e genero.

Questa sera l?ennesima lite, in un appartamento di via Provinciale S.Vito, con passaggio alla vie di fatto. S.E. ha visto rosso ed ha messo mano ad un cacciavite con cui ha vibrato un colpo basso al suocero, per fortuna ? pur raggiungendo il bersaglio all?inguine ? provocandogli solo un graffio. Comunque si è reso necessario l?intervento di una pattuglia della Sezione volanti, mentre U.G. è andato al pronto soccorso del Perrino a farsi visitare e medicare. Come già detto, la lesione è molto lieve per fortuna.

Il denunciato sembra che in questo periodo non abbia lavoro, e forse ciò ha contribuito ad inasprire la situazione oltre al fatto che egli ha in affidamento i figli. La polizia sta preparando una relazione sui fatti per il magistrato di turno.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite suocero-genero, con cacciavite

BrindisiReport è in caricamento