Litiga con compagna apre bombole del gas e fugge. In casa anche una bimba

La donna è riuscita a mettersi in salvo chiamando i soccorsi, con lei c’era una bambina di un anno, è stata raggiunta dai carabinieri

MESAGNE – Si sono vissuti momenti di preoccupazione nel pomeriggio di oggi, sabato 18 gennaio, in un’abitazione a Mesagne dove un uomo, al culmine di una lite con la compagna, ha aperto due bombole di gas presenti nell’abitazione e poi è fuggito a piedi.

La donna è riuscita a mettersi in salvo chiamando i soccorsi, con lei c’era una bambina di un anno, è stata raggiunta da una pattuglia della locale stazione dei carabinieri e da colleghi dell’Aliquota radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni che hanno proceduto a mettere l'appartamento in sicurezza. L’uomo, un cittadino inglese, T.K., già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato poco dopo e portato in caserma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seguono aggiornamenti 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento