Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

Il controllo è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità unitamente a personale dell'Asl 

TORCHIAROLO – Gravi carenze igienico sanitarie: sospesa attività in un panificio di Torchiarolo. Il controllo è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Taranto, unitamente a personale del Sian (Servizio Igiene Alimenti Nutrizione) del Dipartimento dell’Asl di Brindisi.

Nel corso del controllo è emerso che l’attività alimentare era condotta con gravi carenze igienico sanitarie  e strutturali. Si è riscontrata la mancata pulizia ordinaria e straordinaria di tutti i locali, la presenza diffusa di polvere e ragnatele, le pareti e il soffitto anneriti con evidenti tracce di condensa con scrostatura della pitturazione e ragnatele. Attrezzature sporche e in alcuni punti arrugginite. Servizio igienico del personale con pareti annerite e prive di piastrelle. Finestre prive di reticelle atte ad evitare l’ingresso di alati e/o animali di piccola taglia. Scaffalatura del punto vendita molto impolverata.

Disposta quindi l’immediata sospensione delle attività, con divieto di panificazione, produzione generi alimentari di pasticceria, gastronomia,  stoccaggio e vendita di alimenti. Il valore della struttura ammonta a 750mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terrore in strada: moglie getta acido addosso al marito, lui è grave

  • Muore soffocato da un pezzo di focaccia

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Bimbo di 10 anni si accascia in strada: un vigilante gli salva la vita

  • Allarme clima: la provincia di Brindisi è quella che si sta riscaldando di più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento