menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Locali della "movida" nel mirino: pioggia di sanzioni e sospensioni

Controlli a sorpresa dei carabinieri della stazione di Fasano, in collaborazione con quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi, sui locali della “movida" nel centro storico, con sanzioni nei confronti dei titolari di tre locali

FASANO – Controlli a sorpresa dei carabinieri della stazione di Fasano, in collaborazione con quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi, sui locali della “movida" nel centro storico, con sanzioni nei confronti dei titolari di tre locali ed esercizi commerciali per varie violazioni amministrative. Un intervento anche preventivo e dissuasivo, alle soglie della stagione estiva, per imporre il rispetto dei regolamenti sia comunali che più generali che riguardano l’utilizzo del suolo pubblico, il rispetto della quiete pubblica, le autorizzazioni di esercizio e le norme sul lavoro.

Una vera e propria pioggia di contestazioni a carico di M.C. di 33 anni, titolare di un bar, il quale ha ricevuto una sanzione pecuniaria di 5mila euro con contestuale sospensione dell'attività, per aver impiegato personale non risultante dalla documentazione obbligatoria, in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro. Inoltre, anche una  sanzione amministrativa da definire da parte del Comune per aver, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, organizzato, con frequenza settimanale spettacoli e trattenimenti musicali.

A ciò si aggiunga l’installazione, non autorizzata, sull'area esterna al bar, di una postazione per preparazione di cocktail, ove erano impiegati due dipendenti, non assunti; pubblicizzazione degli eventi facendo prevalere lo spettacolo e l'intrattenimento pubblico rispetto alla somministrazione di alimenti e bevande, per il quale era stata autorizzata l'attività; sanzione amministrativa da definire (da  euro 1500 a euro 9000), per avere, su area pubblica, senza autorizzazione, effettuato vendita e distribuzione di alimenti senza notifica di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti; sanzione pecuniaria da definire (da euro 80,00 a euro 480,00) e l'obbligo della cessazione dell'attività, per avere diffuso musica all'esterno, oltre l'orario consentito; infine, occupazione del suolo pubblico senza autorizzazione;

Se la caverà con molto meno G.B. di 42 anni, titolare di un pub sempre nel centro storico: ha ricevuto una·     sanzione pecuniaria da definire (da euro 80,00 a euro 480,00) e l'obbligo della cessazione dell'attività, per avere diffuso musica all'esterno, oltre l'orario consentito; contestata anche l’occupazione del suolo pubblico senza autorizzazione. Infine, violazioni della normativa che regola i rapporti di lavoro, per  G.B. di 57 anni, titolare di un panificio: ha ricevuto dai carabinieri una sanzione pecuniaria di 5mila euro con contestuale sospensione dell'attività, per aver impiegato personale non risultante dalla documentazione obbligatoria, in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori presenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento