Cronaca San Donaci

Locali non a norma: sospesa attività di stoccaggio di un'azienda vinicola

Sette manufatti, fra capannoni e garage, non erano a norma da un punto di vista igienico-sanitario. Per questo i carabinieri del Nas di Taranto, in collaborazione con il dipartimento di prevenzione dell'Asl di Brindisi, hanno sospeso l'attività di deposito e stoccaggio di vino di un'azienda vitivinicola situata a San Donaci.

SAN DONACI – Sette manufatti, fra capannoni e garage, non erano a norma da un punto di vista igienico-sanitario. Per questo i carabinieri del Nas di Taranto, in collaborazione con il dipartimento di prevenzione dell’Asl di Brindisi, hanno sospeso l’attività di deposito e stoccaggio di vino di un’azienda vitivinicola situata a San Donaci.

I militari hanno riscontrato "gravi condizioni igienico-sanitarie e strutturali degli immobili adibiti a deposito e stoccaggio" di vini sfusi e imbottigliati. Circa 10mila ettolitri di vino che si trovavano depositati nei locali sono stati sottoposti a vincolo. Questo vuol dire che non potranno essere messi in commercio e non potranno essere trasferiti dalla cantina fino a quando l’azienda non troverà, entro 30 giorni, degli edifici idonei per custodirli. Il valore complessivo dei beni interessati dal provvedimento, fra vino e immobili, è pari a circa 7 milioni di euro.

Al responsabile dell’attività sono state elevate varie sanzioni pecuniarie, per un ammontare complessivo pari a circa 10mila euro. Si tratta di contestazioni di carattere amministrativo, che non sfociano in condotte penalmente rilevanti. I carabinieri, ad ogni modo, stano facendo ulteriori accertamenti sulla pratica edilizia della cantina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali non a norma: sospesa attività di stoccaggio di un'azienda vinicola

BrindisiReport è in caricamento