Cronaca

Lungomare, al bando furgoni e auto

BRINDISI - La pavimentazione del nuovo lungomare è fresca di posa, ma chi se ne frega: auto e furgoni si infilano nell'area del cantiere per parcheggiare, caricare, scaricare. E il sindaco va fuori dai gangheri, si attacca al telefono del comandante dlla polizia municipale e ordina un giro di vite. Quelle chianche sono pensate per un traffico pedonale, perchè il lungomare sarà interdetto alle auto. Andarci sopra, vuol dire rovinarle.

BRINDISI - La pavimentazione del nuovo lungomare è fresca di posa, ma chi se ne frega: auto e furgoni si infilano nell'area del cantiere per parcheggiare, caricare, scaricare. E il sindaco va fuori dai gangheri, si attacca al telefono del comandante dlla polizia municipale e ordina un giro di vite. Quelle chianche sono pensate per un traffico pedonale, perchè il lungomare sarà interdetto alle auto. Andarci sopra, vuol dire rovinarle.

Ma il sindaco Mimmo Consales "allo stesso tempo, ha fornito indicazioni precise alla Ripartizione Lavori Pubblici affinché l'area del cantiere venga totalmente interdetta attraverso reti metalliche ed altre strutture di protezione. Alla Ripartizione Traffico, invece, è stato conferito mandato per procedere con la revoca di tutti i passi carrabili esistenti sul lungomare", annuncia una nota di Palazzo Nervegna.

"Evidentemente non è chiaro che è ferma intenzione di questa amministrazione comunale procedere con la realizzazione di una grande isola pedonale che sarà il vero fiore all'occhiello della città. Lo abbiamo detto più volte, ma non c'è peggiore sordo di chi non vuole sentire e quindi si continua a commettere l'abuso di entrare nel cantiere a proprio piacimento con auto e furgoni. Tutto questo rischia di rovinare la pavimentazione appena realizzata", dice il sindaco.

"I vigili urbani sanno bene di dover elevare contravvenzioni senza tergiversare in alcun modo. Ma il problema, è bene dirlo ancora una volta con chiarezza, è che i proprietari di abitazioni e di attività commerciali dovranno organizzarsi perché il transito di auto sul lungomare non sarà in alcun modo concesso". Quindi, uomo avvisato. Bisognerà individuare un'area di carico e scarico altrove.

"Questa scelta - conclude il sindaco di Brindisi - è assai diversa rispetto a quella assunta in passato, quando non ci si era posti il problema di valorizzare il lungomare evitando il transito delle auto, a totale beneficio dei cittadini-pedoni. Certo, qualcuno protesterà, ma con il tempo ci si renderà conto che tutelare l'interesse primario della città è l'obiettivo che intendiamo raggiungere senza alcuna esitazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungomare, al bando furgoni e auto

BrindisiReport è in caricamento