menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il luogotenente Cisternino in pensione dopo quaranta anni di servizio

Il sottufficiale della compagnia di Fasano ha prestato servizio presso il Centro Elicotteri Carabinieri di Pratica di Mare

FASANO - Dopo aver servito l’Arma dei carabinieri per più di 40anni, il luogotenente Giuseppe Cisternino lascia il servizio attivo.  Arruolatosi il 9 giugno 1978, ha frequentato il corso quale allievo Carabiniere ausiliario presso la Scuola Allievi di Chieti ed al termine, è stato assegnato al Battaglione Carabinieri di Bari con l’incarico di fuciliere, fino al settembre del 1979. Vincitore di concorso ha frequentato il biennio della Scuola Sottufficiali dei Carabinieri, il primo anno a Velletri (Roma), e il secondo anno a Firenze. Promosso Vicebrigadiere nel 1981, ha frequentato un ulteriore corso biennale quale specialista di bordo di elicotteri, presso la Scuola Elicotteristi dell’Aeronautica Militare di Caserta.

Assegnato nel 1984 presso il Centro Elicotteri Carabinieri di Pratica di Mare (Roma), è rimasto fino al 1992, quando ha avuto il trasferimento al 6° Elinucleo Carabinieri di Bari Palese, dove ha operato sino al 2007. In seguito è stato trasferito al Comando Legione Carabinieri Puglia, nel settore della Motorizzazione per 5 anni. Dal maggio del 2012 sino al maggio 2019 ha lavorato al Norm della Compagnia di Fasano che ha comandato per 4 anni. 

Gli è stata conferita l’onorificenza di cavaliere della Repubblica, la medaglia mauriziana, la medaglia d’oro di lunga navigazione aerea e la medaglia della Protezione Civile, nonché la Croce d’oro con torre per anzianità di servizio. Nel corso degli oltre 8 lustri di servizio il militare si è sempre distinto per l’operosità e la professionalità dimostrati, nonché per la serietà e il grande amore per l’Arma dei carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento