rotate-mobile
Cronaca

Leucemia fulminante: muore tatuatrice

VEGLIE – Lutto nel mondo dell’arte: una leucemia fulminante si è portata via nel pomeriggio di ieri Lory Vitale, tra le più affermate e note tatuatrici nel panorama nazionale ed estero, nonché apprezzata disegnatrice. Una malattia improvvisa e letale quella che in soli tre giorni è costata la vita alla giovane artista salentina, originaria di Veglie, dove insieme al compagno aveva avviato uno tra i più frequentati laboratori di estetica della Puglia, in quanto specializzato nella realizzazione di tatuaggi.

VEGLIE - Lutto nel mondo dell'arte: una leucemia fulminante si è portata via nel pomeriggio di ieri Lory Vitale, tra le più affermate e note tatuatrici nel panorama nazionale ed estero, nonché apprezzata disegnatrice. Una malattia improvvisa e letale quella che in soli tre giorni è costata la vita alla giovane artista salentina, originaria di Veglie, dove insieme al compagno aveva avviato uno tra i più frequentati laboratori di estetica della Puglia, in quanto specializzato nella realizzazione di tatuaggi.

Lory è volata via nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 14.30. Poco dopo il verdetto dei sanitari: la giovane si è spenta per una leucemia fulminante, tra le più devastanti fino ad oggi riscontrate dai medici.

In ospedale era stata ricoverata soltanto la notte di mercoledì scorso. Preoccupato da una febbre anomala, il marito Andrea l'aveva accompagnata al pronto soccorso di Copertino, anche a seguito di forti dolori addominali. Ed è qui che i medici hanno compreso la gravità delle sue condizioni.

Dopo l'esame dell'emocromo, Lory è stata trasferita d'urgenza presso l'ospedale Vito Fazzi di Lecce e quindi ricoverata nel reparto di ematologia oncologica: i globuli bianchi con un valore assai al di sopra della media hanno fatto subito temere il peggio, ossia l'insorgenza di una rara e letale forma di leucemia che non le avrebbe lasciato scampo.

Venerdì sera le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate. Loredana si sarebbe addormentata non risvegliandosi più. Ieri mattina è stata trasferita presso l'Unità di terapia intensiva e intubata. Nel pomeriggio il suo cuore ha cessato di battere: per sempre, tra lo strazio di familiari, parenti ed amici, che le si erano stretti attorno. "Stava bene. Non possiamo crederci. Lei per prima era certa di aver accusato soltanto una banale influenza", continuano a ripetere gli amici, affranti e attoniti. Lory lascia anche una figlia di 11 anni. Oggi, a Veglie, saranno celebrati i funerali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leucemia fulminante: muore tatuatrice

BrindisiReport è in caricamento