Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Torchiarolo

Esplosivi e fucili mitragliatori: commando assalta portavalori ed è caos sulla superstrada

Potrebbe sfiorare i 3 milioni di euro il bottino della rapina perpetrata stamattina sulla Brindisi-Lecce. Sono non meno di dieci i banditi entrati in azione. Illese 5 guardie giurate a bordo di due furgoni blindati. Strada disseminata di bossoli, anche militari

TORCHIAROLO -  L'asfalto della strada statale 613 che collega Brindisi a Lecce è disseminato di bossoli (anche militari) nel raggio di metri dal blindato portavalori della Btv - gruppo Battistoli che stamattina è stato preso di mira da una banda di rapinatori armati di fucili mitragliatori.

Assalto al portavalori sulla Lecce - Brindisi: le foto

E' un assalto in grande stile quello perpetrato intorno alle ore 8.30 di oggi (giovedì 4 luglio). Il mezzo blindato viaggiava verso Lecce, con il denaro destinato a una banca di Lecce. Era scortato da un altro furgone blindato di colore blu. A bordo dei due mezzi si trovavano complessivamente cinque guardie giurate. La rapina è avvenuta nei pressi del distributore di benzina Q8 dello svincolo per Torchiarolo, direzione Lecce. 

Emergenza criminalità: "Il capo della polizia presiederà comitato in prefettura"

Auto in fiamme bloccano la superstrada

Il colpo è stato preparato nei dettagli. Fra auto e furgoni, i rapinatori hanno dato fuoco ad almeno sette veicoli per sbarrare la strada alle forze dell'ordine e avere una via di fuga libera. Sono stati esplosi diversi colpi a scopo intimidatorio.

I vigilantes sono usciti dai blindati, illesi. I malfattori hanno utilizzato un crick per sollevare il blindato e piazzare una carica esplosiva sotto di esso. L'esplosione ha mandato letteralmente in fumo numerose banconote, ma il bottino è comunque ingente. Si potrebbe sfiorare la cifra dei tre milioni di euro. Poi i rapinatori sono fuggiti, mentre sul posto convergevano, in gran numero,carabinieri, poliziotti, finanzieri (guarda il video).

Furgone e auto carbonizzati dalle fiamme

La viabilità è andata completamente in tilt su entrambe le carreggiate, se si considera che anche su quella collega a Brindisi sono stati incendiati un'auto e un furgone. Automobilisti e camionisti che procedevano verso Lecce sono tornati indietro verso lo svincolo San Pietro Vernotico - Campo di mare. Anche la Polizia Locale di Torchiarolo è intervenuta per gestire la viabilità. Mezzi pesanti e auto si sono diretti verso le strade interne, dove si sono formati lunghi incolonnamenti verso entrambe le direzioni. Il tratto sarà riaperto alle 19:30. Un elicottero sorvolava l'area, alla ricerca dei rapinatori. Stando alle prime informazioni apprese si tratta di un commando ben strutturato, composto da almeno 10 individui.

"Ora misure urgenti per limitare i criminali e tutelare le guardie giurate"

Ognuno aveva dei compiti ben precisi. Forse comunicavano fra di loro tramite ricetrasmittenti. Le indagini sono condotte dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi. Le guardie giurate, accompagnate presso la caserma dell'Arma di San Pietro Vernotico, stanno ricostruendo l'accaduto. La statale resterà chiusa ancora per un bel po'. I rilievi degli esperti della Scientifica andranno avanti a lungo. Ci vorrà del tempo per repertare tutti i bossoli e rimuovere i mezzi carbonizzati. Erano anni che non si assisteva a un episodio del genere nel Brindisino.

Articolo aggiornato alle 19:40 (riapertura tratto statale)

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosivi e fucili mitragliatori: commando assalta portavalori ed è caos sulla superstrada
BrindisiReport è in caricamento