rotate-mobile
Cronaca

Madre, figlio e banconote false

BRINDISI - A Francavilla Fontana madre e figlio sono stati denunciati per spendita e introduzione nello Stato di monete false. I carabinieri della locale Compagnia, infatti, nell'ambito dell'attività di controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà G. G. (42enne) ed il figlio (V.C., 22 anni), entrambi di Taranto per aver introdotto nello Stato e spacciato monete false. In due circostanze mamma & figlio avrebbero consegnato, in due distinti esercizi pubblici del posto, un paio di banconote da 100 euro, verosimilmente false e sottoposte a sequestro.

BRINDISI - A Francavilla Fontana madre e figlio sono stati denunciati per spendita e introduzione nello Stato di monete false. I carabinieri della locale Compagnia, infatti, nell'ambito dell'attività di controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà G. G. (42enne) ed il figlio (V.C., 22 anni), entrambi di Taranto per aver introdotto nello Stato e spacciato monete false. In due circostanze mamma & figlio avrebbero consegnato, in due distinti esercizi pubblici del posto, un paio di banconote da  100 euro, verosimilmente false e sottoposte a sequestro.

Sconterà, invece, il residuo della pena definitiva in carcere l'uomo riconosciuto colpevole del reato di concorso in immigrazione clandestina, per il quale era stato arrestato a Brindisi il 20 agosto 2009. I Carabinieri della Stazione di Fasano, infatti, hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Brindisi nei confronti di Antonios Vladikas, 52enne, di origine greca e domiciliato a Fasano. L'uomo, che si trovava in regime di arresti domiciliari, è ora ristretto nel carcere di Brindisi, dove dovrà espiare la pena definitiva residua di 2 anni e 8 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre, figlio e banconote false

BrindisiReport è in caricamento