Cronaca

Si rinnova la magia del concerto all'alba per solo piano a Torre Guaceto

Sono state circa 400 le persone che hanno assistito quest’anno all’ormai tradizionale concerto all’alba di Torre Guaceto. Questa mattina a salutare il sole nascente, le nuvole e il vento di tramontana, sono state le note di Cesare Picco. È toccato infatti al 46enne pianista e compositore italiano che ha suonato in tutto il mondo, rinnovare la tradizione di un concerto giunto alla sua quinta edizione

Sono state circa 400 le persone che hanno assistito quest’anno all’ormai tradizionale concerto all’alba di Torre Guaceto. Questa mattina a salutare il sole nascente, le nuvole e il vento di tramontana, sono state le note di Cesare Picco. È toccato infatti al 46enne pianista e compositore italiano che ha suonato in tutto il mondo, rinnovare la tradizione di un concerto giunto alla sua quinta edizione. Prima di Picco si erano esibiti nell’oasi Arturo Stateri, Remo Anzovino, Roberto Cacciapaglia e Alessandra Celletti.

torre guaceto all'alba (emanuela quaranta)-2Il concerto all’alba per solo piano, nato da un’idea di Roberto Caroppo in collaborazione con la cooperativa Thalassia, è un piccolo miracolo che si ripete ogni fine d’estate, raccogliendo appassionati da tutta la regione. Un evento unico nel suo genere, che continua a crescere e a dimostrare che anche in questa terra, oltre alle sagre, c’è spazio per eventi e musica di qualità.

Come al solito l’organizzazione del concerto è stata ottima. I visitatori, che hanno pagato un biglietto di 15 euro (che includeva la colazione), sono stati accolti dal personale dell’oasi al parcheggio di Penna Grossa e da qui condotti fin sotto la torre con i minibus.

picco-2Il silenzio assoluto, rotto solo dal suono del vento e delle onde, ha accompagnato la magica musica di Cesare Picco. A fine concerto Luigi D’Elia, della cooperativa Thalassia, ha ringraziato i presenti e l’artista, aggiungendo che questa volta più che un concerto-inno all’amore, come accaduto gli altri anni, si trattava di una voce di sdegno per la condotta fognaria che attraversa Torre Guaceto.

Le foto del concerto, tranne quella di Picco, sono di Emanuela Quaranta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rinnova la magia del concerto all'alba per solo piano a Torre Guaceto

BrindisiReport è in caricamento