Cronaca

Malore improvviso mentre lavora sui binari: operaio muore davanti ai colleghi

Si è accasciato improvvisamente e non ha più ripreso i sensi. Un operaio siciliano di 48 anni è morto mentre effettuava dei lavori su un tratto di ferrovia situato nei pressi della stazione di Tuturano, per conto di una ditta siciliana. L'episodio si è verificato intorno alle ore 18,45 di oggi. Da quanto appreso, il lavoratore stava installando dei tubi insieme ad altri colleghi

TUTURANO – Si è accasciato improvvisamente e non ha più ripreso i sensi. Un operaio siciliano di 48 anni è morto mentre effettuava dei lavori su un tratto di ferrovia situato nei pressi della stazione di Tuturano, per conto di una ditta siciliana. L’episodio si è verificato intorno alle ore 17,30 di oggi. Da quanto appreso, il lavoratore stava installando dei tubi insieme ad altri colleghi nell'ambito di alcuni lavori di ampliamento dei binari per conto di una ditta di Roma.

Gli stessi colleghi hanno subito chiesto l’intervento dei soccorritori. Sul posto si è recata un’equipe del 118 proveniente dal Pronto soccorso dell'ospedale di San Pietro vernotico a bordo di un'ambulanza. Nonostante i disperati tentativi di rianimazione, per il 48enne non c'è stato nulla da fare.

Una pattuglia di carabinieri della locale stazione, coordinata dal maresciallo Calà, ha raggiunto il luogo della tragedia. Dell’accaduto sono stati messi al corrente anche gli uomini dello Spesal e il pubblico ministero di turno del tribunale di Brindisi. Dopo la constatazione del decesso da parte del medico legale, la salma è stata trasferita nell'obitorio del cimitero di Tuturano in attesa di essere consegnata ai famigliari.

L'operaio era al suo primo giorni di lavoraro. Al momento dell'arrivo dei paramedici, il suo cuore aveva smesso di battere già da alcuni minuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore improvviso mentre lavora sui binari: operaio muore davanti ai colleghi

BrindisiReport è in caricamento