Cronaca Viale Porta Pia

Maltempo, massima allerta: le raffiche di vento piegano alberi e lampioni

Dalla scorsa notte tutta la provincia di Brindisi, come preannunciato dalla Protezione Civile, è in allerta rossa per rischio idrogeologico localizzato (il massimo della criticità). Le ore notturne, tutto sommato, ad eccezione di uno sversamento di liquami in via Paduano, nel centro di Mesagne, sono state tranquille. A partire dalle ore 7,45, le forti raffiche di vento stanno provocando i primi disagi

BRINDISI – Dalla scorsa notte tutta la provincia di Brindisi, come preannunciato dalla Protezione Civile, è in allerta rossa per rischio idrogeologico localizzato (il massimo della criticità). Le ore notturne, tutto sommato, ad eccezione di uno sversamento di liquami in via Paduano, nel centro di Mesagne, sono state tranquille. A partire dalle ore 7,45, le forti raffiche di vento stanno provocando i primi disagi.

Nel capoluogo, i vigili del fuoco hanno effettuato due interventi al rione Santa Chiara. Il primo in via Legnago, alle spalle del liceo scientifico Fermi, dove un albero pericolante minacciava la sede stradale. Il secondo in viale Porta Pia, di fronte al “Fermi”, dove un palo della pubblica illuminazione è finito sul marciapiede, con seri rischi per l’incolumità dei passanti e delle decine di studenti che si stavano dirigendo verso l’istituto.

VIDEO: Mare in tempasta sul litorale a nord di Brindisi

Un commerciante del posto, Omar Calò, esprime profondo malcontento per l’accaduto. “Da tempo – dichiara l’esercente – segnalo l’instabilità dei lampioni che si trovano in piazza Sapri e in viale Porta Pia, ma non è mai stato fatto nulla per metterli in sicurezza. Speriamo che dopo quanto accaduto oggi si faccia qualcosa, perché qualcuno, prima o poi, potrebbe farsi male”.

Tornando al maltempo, stando ai dati elaborati dall’Aeronautica Militare, alle ore 7,45 si registrava un vento da nord di 23 nodi, con temperatura di 12 gradi. Ma si prevede che il vento nell’arco della giornata possa superare i 50 nodi, quindi i 100 chilometri orari. Va ricordato che nella serata di ieri, i sindaci dei comuni di Villa Castelli, Francavilla Fontana, Erchie, Torre Santa Susanna, Latiano, Oria, Mesagne e San Vito dei Normanni hanno ordinato per la giornata odierna la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.  

Secondo le previsioni, la perturbazione che incombe sul Brindisino si muoverà dai Balcani sino all’Adriatico Meridionale e al canale d’Otranto, preceduta da pioggia e vento teso, ma scaricherà il suo potenziale di precipitazioni soprattutto sulla zona costiera tra Otranto e Leuca con intensità di 30-40 millimetri nelle tre ore e su parte del Tarantino. Per adesso, almeno in provincia di Brindisi, è il vento il problema. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, massima allerta: le raffiche di vento piegano alberi e lampioni

BrindisiReport è in caricamento