menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Brindisi

Il carcere di Brindisi

Maltrattamenti all'anziana madre per futili motivi: arresto in carcere

Intervento dei carabinieri su segnalazione dei vicini di casa della donna. L'uomo avrebbe chiesto denaro al genitore

TORRE SANTA SUSANNA - Violenza e minacce, a partire dallo scorso mese di gennaio. Cinque mesi almeno da incubo vissuti da un'anziana, per mano del figlio: è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti e condotto nel carcere di Brindisi, in attesa della convalida davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale.

In quella occasione l'uomo sarà interrogato. L'accusa è stata mossa dai carabinieri della stazione di Torre Santa Susanna, congiuntamente a quelli del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana, intervenuti nell'abitazione su segnalazione di alcuni vicini. Hanno riferito di aver sentito urla dall'abitazione della donna e si sono preoccupati. Le prime testimonianze hanno permesso di accertare che la donna era stata già vittima, suo malgrado, di ripetuti e analoghi episodi di violenza e minacce sin dal mese di gennaio. Secondo i militari, alla base delle aggressioni, ci sarebbero stati "futili motivi ed al fine di ottenere somme di denaro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento