rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Reiterazione della condotta persecutoria: giovane stalker dai domiciliari al carcere

Finisce in carcere un 24enne di Villa Castelli che stava scontando in regime di domiciliari una condanna a 3 anni e 9 mesi di reclusione per atti di stalking commessi nel suo Comune di residenza fra il 2013 e il 2014. Due donne sono state sorprese a rubare nel centro commerciale Ipercoop. Arresto per violazione degli obblighi a Torre Santa Susanna

BRINDISI – Finisce in carcere un 24enne di Villa Castelli che stava scontando in regime di domiciliari una condanna a 3 anni e 9 mesi di reclusione per atti di stalking commessi nel suo Comune di residenza fra il 2013 e il 2014. Il giovane è stato accompagnato dai carabinieri della locale stazione nella casa circondariale di Brindisi in via Appia, in esecuzione di un ordine di espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura della repubblica presso la Corte di appello di Lecce, per reiterazione della condotta persecutoria.?

A Brindisi, invece, due ragazze sono state sorprese a rubare fra gli scaffali di un negozio d’abbigliamento del centro commerciale “Ipercoop Le Colonne”, sulla strada statale 7 per Taranto. Si tratta della 23enne C.D.G., di San Pancrazio Salentino, e della 20enne S.B., di San Donaci, denunciate entrambe per furto aggravato in concorso. Le due, da quanto appurato dai carabinieri della stazione di Brindisi principale, si erano impossessate di indumenti per un valore pari a circa 60 euro. La refurtiva è stata interamente restituita all’avente diritto.

Il 53enne Salvatore Diviggiano, di Torre Santa Susanna, è finito in carcere per violazione degli obblighi. L’uomo, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, è Salvatore Diviggiano-2stato sorpreso dai carabinieri della locale stazione mentre effettuava dei lavori agricolo nel proprio apprezzamento di terreno, in violazione della misura restrittiva che gravava sul suo conto.  Una colta espletate le formalità di rito, Diviggiano è stato accompagnato nel carcere in via Appia.

A Torchiarolo, infine, sono stati denunciati tre cittadini del Senegal residenti a Lecce, sorpresi dai militari della locale stazione senza la carta di soggiorno e il passaporto, obbligatori per l’identificazione. Inevitabile quindi la denuncia per il 46enne F.A.F., il 34enne N.G., e il 36enne B.F.M.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reiterazione della condotta persecutoria: giovane stalker dai domiciliari al carcere

BrindisiReport è in caricamento