Maltrattamenti in famiglia aggravati: uomo allontanato da casa

Nel corso degli accertamenti si è appurato che le violenze si sono protratte per diverso tempo e sono state messe in atto anche alla presenza delle figlie

OSTUNI – Un 42enne di origini albanesi residente a Ostuni è stato raggiunto da un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare con contestuale obbligo di mantenersi a non meno di 250 metri dalla moglie e dai luoghi abitualmente frequentati dalla donna perché accusato di maltrattamenti in famiglia aggravati. L’ordinanza di applicazione della misura cautelare è stata eseguita dai poliziotti del commissariato di Ostuni che hanno condotto le indagini a carico dell’uomo dopo la denuncia da parte della vittima.

“Nel corso degli accertamenti si è appurato che le violenze, sia fisiche che psicologiche, si sono protratte per diverso tempo e sono state messe in atto anche alla presenza delle figlie minori sino ad instaurare un insostenibile regime di convivenza”. Si legge in una nota del commissariato. L’intervento della Polizia di Stato consente di porre l’attenzione sulla necessità di rivolgersi alle Istituzioni cui presentare immediata denuncia per prevenire episodi di violenza anche più gravi”.

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Yogurt: dalla Mesopotamia di 3000 anni fa

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento