Maltrattamenti e minacce alla ex: dal divieto di avvicinamento ai domiciliari

Il provvedimento è scaturito a seguito delle continue violazioni agli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria nei confronti dell’uomo

SAN VITO DEI NORMANNI - I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Nor della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno dato esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla persona offesa con quella degli arresti domiciliari, nei confronti di un 22enne del luogo.

Il provvedimento è scaturito a seguito delle continue violazioni agli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria nei confronti dell’uomo, già destinatario della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla ex compagna per i ripetuti maltrattamenti, minacce e violenze fisiche commessi nei confronti della stessa negli ultimi 5 anni di relazione, anche  alla presenza della loro figlioletta.

Il 22enne, già a dicembre dello scorso anno era stato destinatario di analoga misura cautelare degli arresti domiciliari, poi affievolita con quella del divieto di avvicinamento. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento