Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

"Mare Sicuro 2015": più sicurezza per i bagnanti grazie alla Capitaneria di porto

Torna anche quest'anno l'operazione Mare sicuro. Fra il 22 giugno e il 15 settembre, i militari della Capitaneria di porto al comando del capitano di vascello Mario Valente rafforzeranno i controlli in mare e lungo la litoranea, per garantire la sicurezza dei bagnanti. Prevenzione è ancora una volta la parole d'ordine di Mare Sicuro

BRINDISI – Torna anche quest’anno l’operazione Mare sicuro. Fra il 22 giugno e il 15 settembre, i militari della Capitaneria di porto al comando del capitano di vascello Mario Valente rafforzeranno i controlli in mare e lungo la litoranea, per garantire la sicurezza dei bagnanti. Prevenzione è ancora una volta la parole d’ordine di Mare Sicuro. 

“L’esigenza è particolarmente avvertita  - si legge in un comunicato stampa della Capitaneria di porto di Brindisi - sulle coste pugliesi, ed in particolare su quelle brindisine, per il rilevante afflusso di turisti anche stranieri attratti dalle bellezze naturali e artistiche della zona. In quest’ottica, anche la Capitaneria di Porto di Brindisi, nel recepire puntualmente le direttive ricevute, ha predisposto, per il locale Compartimento marittimo, tale operazione che prevede inizialmente una fase “preparatoria”, durante la quale sarà realizzata un’intensa attività di informazione nei confronti dell’utenza balneare circa la puntuale osservanza delle vigenti norme in materia ed in particolare della nuova ordinanza balneare, il tutto finalizzato ad un corretto e sicuro approccio con il mare”.

Durante questa attività preliminare saranno particolarmente curati i contatti con le amministrazioni comunali rivieraschi affinché venga assicurato il regolare funzionamento dei servizi di propria competenza lungo la costa. Anche quest’anno avverrà la consegna del “bollino blu”. Durante i controlli di routine sulle unità di diporto, le forze dell’ordine operanti in mare rilasceranno alle stesse, in caso di esito positivo delle verifiche, un attestato del controllo effettuato ed un bollino autoadesivo da applicare in un punto ben visibile dell’unità controllata per evitare il ripetersi dei controlli sulle stesse unità.

“Alla fase preparatoria  - si legge ancora nel comunicato della Capitaneria - seguirà poi la fase ‘operativa’, in cui verranno intensificate tutte le attività volte al controllo del rispetto della citata normativa. In tale contesto verrà data particolare attenzione al mancato rispetto della fascia di mare riservata alla balneazione, alle manovre pericolose che potrebbero svolgere natanti e/o moto d’acqua in prossimità della costa, al mancato rispetto della velocità di sicurezza in relazione alla distanza dalla costa o in presenza di traffico intenso”.

Sono previste anche verifiche presso gli stabilimenti balneari, controlli nei porti e a bordo delle navi. L’attività operativa sarà ancora più intensa nel periodo culminante dell’estate, che coincide con il massimo affollamento del litorale (agosto). In tale periodo sarà previsto l’impiego di tutti i mezzi navali disponibili per assicurare il pattugliamento giornaliero nelle acque di giurisdizione allo scopo di prevenire eventuali comportamenti illeciti o comunque, per garantire un più incisivo intervento repressivo.

“Per quanto concerne le eventuali emergenze in mare, la Capitaneria – si legge nella nota - come già nella scorsa stagione estiva, continuerà ad essere supportata dal personale sanitario del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (Cisom), che si imbarcherà insieme agli uomini della Capitaneria a bordo delle unità che espleteranno servizi di pattugliamento e di soccorso, allo scopo di assicurare il primo soccorso e l’assistenza medico-sanitaria a favore di infortunati/bisognosi coinvolti in sinistri marittimi o situazioni di emergenza in mare”.

Va inoltre ricordato che anche quest’anno, per tutta la stagione balneare, presso gli uffici della Capitaneria di porto, sarà attivo, anche nei giorni di sabato e domenica dalle ore 8 alle 20, uno sportello polifunzionale, con lo scopo di garantire la necessaria informazione all’utenza in materia di diporto, pesca, gente di mare e patenti nautiche.

“Con l’occasione – conclude la Capitaneria - il comandante Mario Valente ricorda a tutti gli utenti del mare che è attivo il numero 1530 della Guardia Costiera, numero per le emergenze in mare. Il numero è completamente gratuito ed è attivo 24 ore al giorno su tutto il territorio nazionale; funziona anche se digitato da telefono cellulare e mette in «contatto diretto» il segnalante con la Capitaneria più vicina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mare Sicuro 2015": più sicurezza per i bagnanti grazie alla Capitaneria di porto

BrindisiReport è in caricamento