Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"Mare Sicuro 2016", la Capitaneria: "Migliorerà la distribuzione dei bagnini"

Presentati negli spazi della sala conferenze della Capitaneria di porto di Brindisi i dettagli della "Operazione Mare Sicuro 2016", che, dal 18 luglio al 18 settembre, vedrà gli uomini della Capitaneria intensificare i controlli in mare aperto e lungo la costa di pertinenza.

Un momento della conferenza stampa su "Mare Sicuro 2016"

BRINDISI - Presentati questa mattina (17 giugno) negli spazi della sala conferenze della Capitaneria di porto di Brindisi i dettagli della “Operazione Mare Sicuro 2016”, che, dal 18 luglio al 18 settembre, vedrà gli uomini della Capitaneria intensificare i controlli in mare aperto e lungo la costa di pertinenza.

“L’operazione partirà dal 18 luglio, ma siamo pronti e operativi già da giorni - dichiara a BrindisiReport.it il capitano di vascello Salvatore Minervini, dal 13 gennaio 2016 a capo del Capitaneria di porto brindisina - anche quest’anno garantiremo la massima sicurezza su tutto il tratto di costa di nostra competenza che, vorrei ricordare, va da Savelletri ai confini con San Cataldo in provincia di Lecce”.

Diverse le novità di quest’anno, da una migliore distribuzione dei bagnini sul territorio “evitando così di avere assembramenti di due o più bagnini e coprire così più costa possibile”, ad un’introduzione dei defibrillatori negli stabilimenti balneari “la cui presenza diverrà obbligatoria nella prossima stagione”.

Tra i quaranta e i cinquanta elementi di personale a disposizione per questa stagione balneare, anche se, come ricorda il comandante Minervini “per qualunque chiamata di emergenza abbiamo a disposizione altre squadre pronte ad intervenire, metteremo in campo tutte le risorse per essere presenti sul territorio”.Capitaneia di porto %22Mare sicuro 2016%22 2-2

Occhi puntati sui numerosi stabilimenti balneari presenti sulla costa brindisina, l’azione della Capitaneria sarà indirizzata sia verso i controlli che concernano la sicurezza dei bagnanti sia verso l’aspetto logistico, quello che riguarda, per esempio, abusi di carattere demaniale.

“Ad oggi i controlli portati a termine nei vari stabilimenti hanno evidenziato una situazione più che sufficiente, con i titolari pronti a collaborare. C’è molta attenzione riguardo la sicurezza dei bagnanti” - aggiunge il comandante Minervini.

I controlli, naturalmente, saranno previsti anche a bordo delle navi e delle imbarcazioni presenti nei porti e nel tratto di mare di competenza con l’impiego di tutti i mezzi navali disponibili per assicurare il pattugliamento giornaliero nelle acque di giurisdizione allo scopo di prevenire eventuali comportamenti illeciti.

Va inoltre ricordato che anche quest’anno, per tutta la stagione balneare, presso gli uffici della Capitaneria di porto, sarà attivo, anche nei giorni di sabato e domenica dalle ore 8.00 alle 20.00, uno sportello polifunzionale, con lo scopo di garantire la necessaria informazione all’utenza in materia di diporto, pesca, gente di mare e patenti nautiche oltre all’attivazione del numero 1530 della Guardia Costiera per le emergenze in mare. Il numero è completamente gratuito ed è attivo 24 ore al giorno su tutto il territorio nazionale; funziona anche se digitato da telefono cellulare e mette in contatto diretto il segnalante con la Capitaneria più vicina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mare Sicuro 2016", la Capitaneria: "Migliorerà la distribuzione dei bagnini"

BrindisiReport è in caricamento